BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

lunedì 25 marzo 2013

Il giorno dopo di.. Grosseto - Cesena 1-2

La Gazzetta dello Sport - Papere e tre espulsi, colpo del Cesena
Corriere Romagna - Scatto verso la salvezza
La Voce - Il Cesena la fa in Barba la Grosseto
Corriere Romagna - Un anticipo che ha riscritto tutto
La Voce - De Feudis: "Caro Cesena mi viene da ridere"
Qui Villa Silvia - Il vittorioso anticipo di sabato in prima serata ha dato la spinta necessaria a portarsi esattamente a metà classifica. Il Grosseto invece annaspa nelle profondità, ultimissimo. 
Continua il mese stakanovista in cui si gioca ogni tre giorni, manco fossimo in Champion League. Domenica mattina piovosa di lavoro, quindi, per Bisoli e soci al Manuzzi. Mercoledì ci sarà da affrontare il Padova dell'ex Giuseppe De Feudis. La seduta è stata totalmente di scarico, anche per chi non è sceso in campo sabato. Tabanelli ha evidenziato un trauma contusivo-distorsivo alla caviglia destra, mentre Graffiedi non si è allenato. Entrambi sono sotto osservazione dallo staff medico. Altri due indiziati importanti sono: Succi e Defrel, solo dopo Pasqua però si vedranno in campo. 
Oggi alle 15.00 sempre al Manuzzi nuova sessione di lavoro, sempre col maltempo che ha stretto Cesena in una morsa di pioggia e vento freddo.

Giovedì 9 aprile sarà costituita la NewCo capitanata da Lugaresi stesso. Ad aiutarlo ci saranno i soci fondatori, nominati poi consiglieri. Non si sa ancora che posizione avrà Luca Mancini.

Giorgio Lugaresi ieri è stato ospite durante la puntata speciale di Lato B.
"La vittoria sul Grosseto è stata molto importante, sono tre punti fondamentali per la salvezza. Con tutto l'organico sempre al completo si sarebbe potuto mirare ai play off ma ora pensiamo solo alla salvezza, tra me è Bisoli c'è feeling.
Mi sono rimesso in campo dopo la conferenza stampa di ottobre in cui Campedelli ha chiesto aiuto per i pagamenti di 2milioni da versare entro il 15 dicembre. Abbiamo evitato il -2 e ci siamo anche dedicati al mercato di riparazione. Ora mancano 6milioni da qui a fine stagione e di questi, 2,5 sono da versare entro il 15 aprile. Non so cosa sia accaduto per formare un buco così enorme, va chiesto ad altri. Si è speso di più di quello che si era incassato. Ci sarà tempo per controllare tutto.
Il nuovo presidente? Ci vuole una persona di provata fede che sappia dialogare con banche ed imprenditori. Ci sono tante personalità nel nostro gruppo.
Il vivaio? E' la sopravvivenza del Cesena. Cambieremo quello che non va e ripartiremo da lì. Gli allenatori delle categorie giovanili dovrebbero essere ex giocatori del Cesena così da trasmettere il valore di questa società e dei suoi colori.
Lo stipendio del Presidente? Non ce ne è mai stato uno, io credo che una figura che lavori a tempo pieno e si assuma le sue responsabilità e quelle della società ne debba ricevere uno. Il tutto in proporzione al contesto della società stessa.
La precedente dirigenza ha acquistato attraverso un mutuo la sede di Corso Sozzi, mentre il sintetico del Manuzzi ha i suoi pregi, ma l'erba naturale mi manca troppo. Ora però ci sono altre urgenze: solo nel lungo periodo si potranno fare lavori in questo senso."

La Voce - Ponzo muore assiderato
Paolo Ponzo, ex centrocampista di Modena (Serie A) e Cesena (Serie B) a cavallo degli anni Novanta - Duemila, è morto nella tarda serata di domenica 24 marzo durante una maratona dilettantistica a Pietra Ligure (Savona). A darne notizia è anche La Gazzetta dello Sport con il medesimo articolo.
L'ex calciatore ha accusato un malore, forse a causa delle condizioni climatiche (temperatura attorno allo zero e pioggia), nella zona di Monte Acuto. Subito soccorso, Ponzo è deceduto poco prima delle 22 all’ospedale Santa Corona. Durante la manifestazione, altri 19 partecipanti sono stati soccorsi per ipotermia.

Il commento del post-partita
Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati. Continua il trend positivo dei bianconeri in questa sfida salvezza in cui non si poteva e doveva sbagliare.Tutto pare in discesa quando Barba viene espulso dopo appena cinquanta secondi, abilissimo Granoche ad andargli via. C'è comunque poco gioco, ma almeno il Cesena si porta in avanti e trova prima il gol del bomber uruguagio che va a baciare la bandiera del suo paese esposta da un tifoso suo connazionale sabato allo Zecchini. Bisoli vede bene a togliere l'indegno Giandonato, ma quanto è scarso?!, mette così D'Alessandro in via di recupero. Proprio lui dà il piglio decisivo per il 2-0 ma è ingenuo a togliersi la maglia, seppure per una causa nobile come la morte del padre e della sorella, a cui va aggiunta quella del nonno. Dopo appena una manciata di secondi riceve il secondo giallo e mette nei guai i suoi. C'è da dire che ci sono state ben 3 traverse e un palo a negare la goleada bianconera, ma il Grosseto non si arrende con la raggiunta parità numerica. Il secondo tempo è di marca dei padroni di casa e solo un super Campagnolo per ben tre volte nega le reti, solo con Gimenez, sul tap in a due passi non puà far nulla.
Come ha detto Bisoli nel post partita, non si può arretrare in quella maniera e concedere così tanto spazio all'avversario, come successo nella ripresa. Rimane però una buona prestazione collettiva, con le note a margine di Giandonato, Parfait e il caso D'Alessandro.

Il triplice fischio
Esordio duro di Filippo Merchiori, direttore di gara, in Grosseto - Cesena. Già dopo appena 40 secondi caccia fuori Barba, fallo su Granoche lanciato a rete. Recriminano i padroni di casa per l'uscita di Lanni, ma il rosso diretto sembra giusto. Non fa sconti a nessuno, vengono sanzionati anche Djokovic, Giandonato e Brugman.
Vede bene anche per l'espulsione di D'Alessandro, appena entrato. Andato a segno, esulta togliendosi la maglia, poi atterra da dietro Soddimo e quindi lascia il campo dopo pochissimi minuti dal suo ingresso in campo. Nel finale, prima del gol dell'acciorcio, lascia il campo anche Piovaccari per una discussione accesa con Djokovic. Anche qui Merchiori vede bene.

Giusti i fuorigioco: 2 per parte, e i minuti di recupero sono stati 2 e 4 nella ripresa.
Gara quindi condotta senza sbavature nonostante le grosse difficoltà degli episodi capitatogli, voto meritato per Merchiori.
Merchiori 7
Gava 6 - Santuari 6

Dal 22 marzo è possibile effettuare l'acquisto dei tagliani per Cesena – Padova gara valida come anticipo della 34° giornata del campionato di Serie Bwin 2012-2013 in programma mercoledì 27 marzo alle ore 20.45. E' valida l'iniziativa porta un amico.

PREZZI GIORNO DI GARA
TRIBUNA NUMERATA INTERO 36
TRIBUNA NUMERATA RIDOTTO 26
TRIBUNA JUNIOR 5
DISTINTI SUPERIORI CENTRALI INTERO 31
DISTINTI SUPERIORI CENTRALI RIDOTTO 20
DISTINTI SUPERIORI CENTRALI JUNIOR 5
DISTINTI SUPERIORI LATERALI INTERO 23
DISTINTI SUPERIORI LATERALI RIDOTTO 16
DISTINTI SUPERIORI LATERALI JUNIOR 5
DISTINTI INFERIORI INTERO 20
DISTINTI INFERIORI RIDOTTO 13
DISTINTI INFERIORI RIDOTTO JUNIOR 5
CURVA MARE INTERO 15
CURVA MARE RIDOTTO 9
CURVA MARE RIDOTTO JUNIOR 5

PREZZI PREVENDITA FINO AL GIORNO PRIMA DELLA GARA

TRIBUNA NUMERATA INTERO 31 + 2 DI PREVENDITA
TRIBUNA NUMERATA RIDOTTO 21 + 2 DI PREVENDITA
TRIBUNA JUNIOR 2 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI SUPERIORI CENTRALI INTERO 26 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI SUPERIORI CENTRALI RIDOTTO 15 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI SUPERIORI CENTRALI JUNIOR 2 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI SUPERIORI LATERALI INTERO 18 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI SUPERIORI LATERALI RIDOTTO 10 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI SUPERIORI LATERALI JUNIOR 2 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI INFERIORI INTERO 15 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI INFERIORI RIDOTTO 8 + 2 DI PREVENDITA
DISTINTI INFERIORI RIDOTTO JUNIOR 2 + 2 DI PREVENDITA
CURVA MARE INTERO 10 + 2 DI PREVENDITA
CURVA MARE RIDOTTO 4 + 2 DI PREVENDITA
CURVA MARE RIDOTTO JUNIOR 2 + 2 DI PREVENDITA
SETTORE OSPITI (OBBLIGATORIA TDT) 15 + 2 DI PREVENDITA

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti