mercoledì 26 dicembre 2012

Pro Vercelli - Cesena 1-3 21° giornata Serie B 2012-2013

 PRO VERCELLI CESENA 1-3 (Autogol De Paula 1', Rodriguez 28', Modolo 46' pt, Succi 92')

RISULTATO FINALE: PRO VERCELLI CESENA 1-3
Pro Vercelli CESENA 1-3. L'ultima giornata del girone d'andata vede il CESENA affrontare la Pro Vercelli nella delicatissima sfida salvezza. Partenza ancora in quinta, come successo in casa di fronte al Bari, e subito il Cavalluccio si porta in vantaggio. Meza Colli crossa da sinistra al 1' inducendo all'errore De Paula che di testa insacca dentro la propria rete. I circa 50 tifosi bianconeri iniziano a sperare, senza illudersi, appunto come accaduto col Bari solo qualche giorno fa. Siamo solo al 4' ma la Pro Vercelli potrebbe soccombere: cross di Gessa e tap-in di Defrel in rete ma il guardalinee annulla perché la palla sembra che abbia attraversato la linea di fondo. La risposta arriva da uan disattenzione della difesa cesenate infati De Silvestro calcia da fuori area ma le gambe di Ceccarelli deviano il tiro in corner.
Al 10' ancora pericoloso il CESENA con Rodriguez assistito da Defrel, ma la Pro si salva. La squadra di Camolese è davvero in bambola, orfana di Caridi e Tiribocchi, due giocatori perno di questa squadra. Il gioco stenta a decollare con la manovra della Pro Vercelli davvero sterile, riesce solo ad affacciarsi sporadicamente dalle parti di Ravaglia, che fin qui, non ha corso pericoli. De Silvestro commette un nuovo fallo a metà campo e viene giustamente ammonito al 21'. Scatenato Gessa sulla sua fascia, non lo riescono a fermare! Il suoi cross sono sempre insidiosi e la difesa della Pro va in apnea. Il raddoppio è nell'aria e Comotto innesca dalle retrovie la manovra con un traversone lungo per Succi sulla linea di fondo. Il suo appoggio di prima in caduta favorisce Rodriguez posizionato al centro dell'area e la sua scivolata insacca la palla in rete! CESENA in doppio vantaggio in casa della Pro Vercelli al 28'!
Limiti enormi difensivi dei padroni di casa che non hanno un vero e proprio atteggiamento difensivo. Bisoli continua ad urlare e chiede concentrazione, la difesa intanto si sta comportando bene con Brandao che innalza un muro su Espinal al 31' e sventa un'azione pericolosa. Altri due nomi sono segnati nel registro dei cattivi: Sinni poi anche Rosso. La Pro si fa avanti con due conclusioni, prima di Scavone da fuori area e poi al 38' assalto da corner con De Silvestro che batte direttamente su Ravaglia, ma il portiere respinge di pugno. La Penna ammonisce anche Ranellucci ma il match cambia al primo dei due minuti di recupero, su punizione dalla destra dalla trequarti di Bencivenga, lo stacco di Modolo accorcia le distanze. Nella ripresa del gioco, lo stesso Modolo ha l'occasione insperata del pari immeritato: la sua conclusione dall'area piccola viene stoppata da Comotto con la coscia! Difesa piazzata malissimo anche in questo caso per i bianconeri di Romagna, ora la Pro Vercelli ci crederà sino alla fine. Bisoli dovrà fare una lavata di capo ai suoi!!
Le squadre rientrano in campo senza cambiamenti di pedine e con una leggera nebbia. Subito propositiva la Pro Vercelli con Espinal che trova un tiro cross insidioso ma Ravaglia smanaccia via! Si prospetta un secondo tempo di fuoco! Infatti la Pro Vercelli spinge come non la si era mai vista nella prima frazione e va vicino al pari con un doppio tentativo di Scavone. Il primo è un tiro da fuori, respinto in angolo dalla difesa, poi sempre lui di testa dal corner e Ravaglia dice ancora no! Girandola di cambi per entrambi con gli ingressi di Casoli tra i padroni di casa e D'Alessandro per il CESENA al 56'.
Rischia grossissimo il CESENA in ben due occasioni: ancora Modolo di testa la sta per insaccare ma un difensore bianconero allontana sulla linea! Poi al 61' doppia conclusione di De Silvestro che vengono salvate prima da un miracolo di Ravaglia mentre la seconda è imprecisa e sfila di un soffio nel palo lungo! Si rivedono i bianconeri solo al 65' con una conclusione di Defrel non troppo insidiosa. Anche Meza Colli da calcio d'angolo scalda i guanti a Miranda. Nuovi cambi con Carraro, Zigoni per Camolese mentre Bisoli pensa a coprirsi e toglie Rodriguez per Tabanelli. Al 77' nuova avvisaglia dei padroni di casa col cucchiaio di Zini ma è sballato nonostante l'ottima posizione a centro area. Zigoni fa a sportellate dal limite dell'area ed il suo destro è ben angolato, ma Ravaglia si tuffa sicuro. L'inerzia del match cambia all'80' con il secondo giallo di Brandao, piuttosto esagerato, sommato a quello ricevuto qualche minuto prima e quindi per lui scatta il rosso! Scattano le proteste dalla panchina del CESENA e pure un dirigente viene allontanato! Bisoli così è costretto a far entrare Consolini, esordio per lui, che rileva Defrel nel 4-4-1.
All'84' Ranellucci scarica sul fondo e fa tremare i bianconeri, mentre De Paula viene ammonito per un bruttissimo fallo su Comotto che rimane a terra dolorante. Negli ultimi cinque minuti Bisoli prova ad innalzare un muro davanti alla sua porta per resistere all'assalto finale! Due occasioni all'89' servite da Bencinvenga per Zigoni non cambiano però il risultato con Ravaglia impeccabile! La nebbia avvolge lo stadio ed il CESENA mette in cassaforte il risultato al 92' in contropiede: D'Alessandro ruba palla a Carraro a metà campo ed innesca Succi che affonda il tris con un perfetto diagonale!!! 1-3 e CESENA che può dire di tornare a vincere, nonostante ancora i cinque minuti di recupero!! L'ultima emozione è il rosso diretto per Sini per brutto fallo da dietro su Meza Colli.
Se con il Bari non sono arrivati i tre punti, Babbo Natale ha concesso finalmente di spezzare il lunghissimo digiuno lontano dal Manuzzi. Gennaio è alle porte, la rianscita potrebbe essere vicina, avanti così!

PAGELLE - Diamo i numeri! 

Ravaglia 6,5: vince il duello personale contro De Silvestro, un paio di interventi provvidenziali non permettono ai bianchi di Piemonte di acciuffare il pareggio. In occasione della rete di Modolo è incolpevole, il difensore della Pro è libero di saltare in area. Un portiere come questo è quello che serve al Cesena, non importa che sia lui o Belardi. REVENGE
Ceccarelli 5,5: palla al piede non è un fenomeno, senza quella viene spesso saltato o è costretto a ricorrere al fallo sull'avversario di fascia. Non ne va una giusta al 25 di Gambettola e non pare fare molto per invertire la tendenza, occorre un cambio di tendenza già da Sassuolo. PERIODO NO
Tonucci 6: Denis torna titolare dopo qualche tempo ed è abile nel frenare lo spauracchio De Paula, infatti il brasiliano non riesce a concludere verso la porta difesa da Ravaglia. In ogni caso, salvo movimenti di mercato, sarà dura togliere il posto a Caldirola. CANDIDATO
Comotto 6,5: esce tra gli applausi dei pochi cesenati giunti fino al Piola di Vercelli, ormai è diventatouna delle colonne della squadra. De Paula e compagni vengono bloccati dal centrale che fino a qualche mese fa era solo un terzino sulla via del declino. Bravo a lanciare per Succi sull'azione dello 0-2 siglato da Rodriguez. Se Iori dovesse partire potrebbe diventare il nuovo capitano del Cesena. L'ESPERIENZA CHE CONTA
Brandao 5,5: costretto a giocare da terzino sinistro a causa di infortuni e squalifiche, il portoghese se la cava come può. Ricorre spesso al fallo e ciò lo porta ad essere espulso per doppia ammonizione a dieci minuti dal termine. ESTREMI RIMEDI
Gessa 6,5: corre e va per la fascia destra che è un piacere, deve anche tappare i buchi creati dal pasticcione Ceccarelli. Fermato con le cattive dai difensori di Camolese, deve uscire anzitempo a causa delle mille botte ricevute. TEMERARIO
Meza Colli 6: il paraguiano torna tra gli 11 di partenza e chiude con una sufficienza piena. Buona quota di sfere raccattate dai piedi dei giocatori della Pro Vercelli, spreca meno palloni rispetto al capitano ed è già un punto a favore. Suo il cross deviato nella propria porta da De Paula alla prima azione di gioco. LEVEL UP
Iori 5,5: solita dose di palloni lanciati nel vuoto e pazienza di Bisoli ormai pari allo zero. Domenica prossima dovrebbe essere davvero la sua ultima partita, al brinidisi di Capodanno saranno tanti i tifosi che richiameranno questo desiderio. TRE, DUE, UNO...
Defrel 6,5: ripete la buona prestazione di domenica scorsa, a Vercelli è mancato solo il gol. Il francese crea scompiglio da centrocampo in poi, prima a sinistra e poi dalla parte opposta con l'ingresso di D'Alessandro. Incrociamo tutti le dita, uno come lui (e in questo stato di forma) è indispensabile per raggiungere la salvezza. SPERANZA POSITIVA
Rodriguez 6: abile a farsi pescare in area da Succi in occasione della rete dello 0-2, lo spagnolo è comunque bravo a piazzarsi davanti al difensore e ad appoggiare in fondo al sacco. Pecca invece sulla rete dei locali, la marcatura di Modolo spettava proprio a lui. Il giocatore c'è, ora che Graffiedi è a posto sarà dura giocare al fianco di Bomber Succi. ZAMPATA
Succi 6,5: rimasto a bocca asciutta dopo il lunch match di tre giorni fa, l'ex Palermo ritrova il gol a pochi secondi dal triplice fischio di La Penna. Il passaggio a centro area per la rete di Rodriguez è un altro colpo da maestro. Gol, sponde e assist: Bisoli e la tifoseria non chiedono altro dal Cigno. TORRE INAMOVIBILE
D'Alessandro 6,5: certamente non al top della forma, fa poco o nulla per trenta minuti abbondanti. Una volta concesso il recupero ruba il pallone a Carraro nel cerchio di centrocampo, va verso la porta e scarica sul rimorchio da destra di Succi, anch'esso bravo a buttarla in diagonale alle spalle di Miranda. Il suo talento è indispensabile per i bianconeri. COLPO DI CLASSE
Tabanelli e Consolini sv

Bisoli 6,5: Brandao terzino sinistro non sarà più riproposto, ha convinto invece il cavallo di ritorno Tonucci in mezzo alla difesa. Buono l'apporto in fascia dei vari Defrel, Gessa e del rientrante D'Alessandro. Regala una maglia da titolare a Rodriguez venendo ripagato da una rete pregevole. Oggi il mister ha vinto la partita dominando il primo tempo e venendo messo alle corde dalla squadra di Camolese nella ripresa. Il ritorno del già citato D'Alessandro dona respiro al Cesena, l'arrivo di Consolini e l'imminente pausa di gennaio faranno il resto. C'è anche il calciomercato ma viste le ultime campagne acquisti invernali è meglio non pensarci troppo...

Curva Pro Vercelli 5: la classifica è pesante, le presenze davvero poche con poco colore e tanto grigiore della nebbia a coprire tutto lo stadio.

Curva Mare 6: i soliti valorosi non si fermano nemmeno per le feste, imposti gli incontri in giornate sempre più ridicole e inusuali. Si contano circa 50 presenti, la gioia più grande va a loro. Da segnalare il Coordinamento, Club Capanni e Delirio Bianconero. 

INTERVISTE POST PARTITA
Pierpaolo Bisoli
“Siamo partiti molto forte noi, abbiamo cercato di tenere i ritmi alti per non soffrire la Pro Vercelli. Con questo modulo ho cercato di dare più profondità alla squadra e fino a fine primo tempo gli avversari non sono mai riusciti a impensierirci." 

Alejandro Rodriguez
"Ho segnato il goal del 2-0 ma il grosso del lavoro l’ha fatto Succi che è stato davvero bravo a mettere al centro quella palla. Per il resto penso che la gara di oggi abbia dimostrato che c’è stato un cambio di mentalità di tutta la squadra, ci siamo aiutati a vicenda e siamo riusciti a portare a casa tre punti fondamentali".

Marco D'Alessandro
"Ho visto uno spirito diverso rispetto ad altre partite, penso sia quello giusto. Personalmente venivo da quasi un mese di stop per cui ero un po’ in difficoltà mi mancava il ritmo partita nelle gambe, ho sbagliato qualcosa di troppo ma i miei compagni mi hanno aiutato e li ringrazio. Nel finale sono riuscito a rubar palla e a servire Succi che ha chiuso la gara, è stata una bella gratificazione per il rientro".

4 commenti:

  1. Diversi errori..il primo gol è vero che si sviluppa su calcio d'angolo, ma prima la palla viene respinta dal portiere e rimessa in mezzo da Meza Colli. Il gol annullato è di Defrel su assist di Gessa, e non viceversa. Mi sono fermato agli errori di battitura come "Rofriguez" e "Caidi". Più attenzione!

    RispondiElimina
  2. Corretti gli errori di battitura e di cronaca del match.
    Siamo in pochi a gestire il sito ma abbiamo fatto il possibile per aggiornarvi della vittoria del Cesena a pochi minuti dalla fine della partita. Gli uomini di Bisoli hanno sbagliato poco, noi un po' di più. Grazie per la critica, incassiamo e ci promettiamo di fare meglio già dalla prossima occasione.

    RispondiElimina
  3. chi fà può sbagliare viceversa chi non fà........

    RispondiElimina
  4. Nessun problema, il servizio è ottimo, il mio era solo un consiglio ;)

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti