BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

giovedì 27 dicembre 2012

Il giorno dopo di... Pro Vercelli - Cesena 1-3

La Gazzetta dello Sport - Il Cesena si sblocca prima vittoria fuori casa
La Voce - Peter Pan e Succi: Cesena vola in classifica
Corriere Romagna - Il Cesena risorge a Natale
Qui Villa Silvia - Da Palermo a Vercelli. Il filo conduttore tra le due gare è quello che finalmente si è tornati alla vittoria esterna in un match di campionato. Infatti dall'ormai sbiadito 1-0 con rete di Mutu si è giunti ieri con Bisoli e truppa che hanno strappato a zannate tre punti contro una diretta concorrente per la retrocessione. Ci hanno pensato prima un autorete di De Paula propiziata da un cross di Meza Colli dopo gli sviluppi di un angolo, poi Rodriguez in scivolata ed infine a chiudere i conti ci ha pensato Succi nel recupero. Quindi la striscia negativa senza i tre punti si è conclusa dopo 21 giornate, lunghe, lunghissime. Il record però risale tra il 2007 e 2008 quando si arrivò a toccare 34 uscite esterne senza vittorie. Per fortuna ci ha pensato Babbo Natale.
Appuntamento per il 30 dicembre alle ore 15.00 a Modena per affrontare la capolista Sassuolo, ieri sconfitta in rimonta dal Livorno.

Il commento del post-partita
Natale con i tuoi, Santo Stefano tre punti a noi. Poco più di anno era passato dall'ultima vittoria in trasferta della squadra romagnola: Palermo - Cesena, Mutu segna e fa sognare i tifosi bianconeri. Tanta, tantissima acqua è passata lungo il fiume Savio da allora. Si sono succeduti allenatori e giocatori, la squadra è tornata in cadetteria e nel frattempo in società è tornato Giorgio Lugaresi. Numerosi eventi si sono susseguiti negli ultimi mesi ma il Cesena non aveva più vinto lontano dal Manuzzi, tabù infranto sul campo di una Pro Vercelli decimata e seria candidata alla retrocessione diretta. Autogol di De Paula - attaccante richiesto dalla dirigenza in ogni sessione di mercato ma mai giunto in Romagna - e una rete a testa per Rodriguez e Succi, quest'ultimo ad un passo dalla doppia cifra. Nel mezzo buon Cesena nella prima frazione e bianchi di Piemonte costretti a rinchiudersi mentre nella ripresa, complice lo svantaggio dimezzato dal difensore Modolo, è stata la squadra di Camolese a farla da padrone. Nemmeno l'ennesima espulsione stagionale (questa volta è toccato a Brandao uscire in anticipo) ha messo in seria difficoltà il cavalluccio che è riuscito addirittura a centrare la terza segnatura. Discreta prestazione dopo lo scoppiettante 2-2 di Castellammare e il brodino caldo dell'antivigilia natalizia contro il Bari. Il 30 è già tempo di una nuova trasferta, questa volta tocca il Sassuolo. I neroverdi sono usciti malamente dal Picchi di Livorno: passati in doppio vantaggio dopo 10', gli emiliani si sono fatti superare nella ripresa dagli amaranti. Un potenziale +8 di vantaggio proprio sui toscani si è trasformato in un misero +2. Non ci saranno mezze misure, la squadra allenata da Di Francesco potrebbe aver subito malamente il colpo oppure sarà ulteriormente motivata a vincere la prima sfida del girone di ritorno, in ogni caso la truppa di Bisoli sembra pronta ad impegnarsi a regalare un'ultima gioia ai tifosi prima della lunga pausa di gennaio.

Il triplice fischio
Il signor La Penna al primo anno in Serie B non sfigura, anzi dirige molto bene una gara a tratti nervosa, ma anche per sua fortuna senza grossi episodi. Al 4' giusto annullare il gol di Gessa su traversone di Defrel, uscito dal campo. Evitabile la seconda ammonizione di Brandao che gli fa scattare l'espulsione. Giusta invece quella di Sini per un brutto fallo da dietro a Meza Colli. Tra gli altri anche De Silvestro per simulazione, Meza Colli, Rosso, Ranellucci, Defrel e De Paula per gioco scorretto.
I recuperi sono stati 2 e poi 5 minuti nella ripresa, tanti ma giustificati dai numerosi cambi e spezzettamenti di gioco.

La Penna 6,5
Tasso 6 - Peretti 6

Notizie calciomercato. Torniamo a fare il punto del mercato. Dal blog di Pedullà rimbalza la voce della rescissione consensuale per Belardi, diretto in altri lidi più ambiti. Potrebbe chiudersi tra poche ore la sua avventura in bianconero, così come quella di Ravaglia che paice al Grosseto secondo La Voce. Chi arriva? Gli indiziati sono numerosi: Benussi, Puggioni e ultima idea Frison, ma il Catania non vorrebbe cederlo. Per un ritorno di Squizzi è quasi improbabile, la lunga assenza dal campo è un ostacolo davvero grande. Come secondo o terzo chissà che non l'abbia vinta il buon Melgrati della Primavera.
In difesa Volta ha fissato il suo compenso sui 150mila €, piuttosto caro per soli sei mesi di prestito. Caldirola è diretto verso Livorno. Difficile che torni Lauro, si punta sempre su Duncan. In seconda fascia Romanò, anche lui dell'Inter.
Nel reparto avanzato, Granoche è ancora un piatto appetibile.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti