Qui Villa Silvia - Oggi si torna subito al lavoro dopo la sconfitta patita ieri contro l'Inter al Dino Manuzzi (Ranocchia). Durante la unica seduta mattutina alle 11.30, c'è stata una lieve nevicata. Lavoro differenziato per chi è sceso in campo ieri e per gli infortunati, mentre seduta normale per i non convocati in vista del recupero di mercoledì all'Atleti Azzurri d'Italia tra Atalanta e Cesena.

Zingonia (Bergamo) - L'Atalanta questa mattina ha svolto la seconda seduta in vista di mercoledì. Infatti domenica ha svolto lavoro di smaltimento dopo l'anticipo di sabato, mentre partitella per chi non è sceso in campo contro la Fiorentina. Oggi seduta pomeridiana a porte chiuse. Tiribocchi non si è allenato e ha ancora male al piede destro: difficilmente recupererà, nessun problema per Schelotto che sarà disponibile.

Il commento del lunedì - [by Giunkolo]

Come accade regolarmente ad ogni sconfitta del Cesena, l'allenatore avversario si congratula con la squadra per il gioco espresso e per avere messo in difficoltà la propria squadra... in questa occasione Claudio Ranieri non ha torto. I romagnoli hanno mostrato sicurezza e sono stati capaci di mantenere il pallino del gioco per buona parte dell'incontro. Le note a favore sono state tuttavia neutralizzate dall'annoso problema sui calci piazzati e dalla perduta pericolosità in fase offensiva che pareva ritrovata dopo la vittoria nel capoluogo siciliano. Eder ha fatto tremare le gambe a Ranocchia nella prima parte del match mentre Mutu è stato bloccato egregiamente dal totem Lucio; il centrocampo, nonostante gli infortuni e il numero contato di giocatori in grado di giocare in questo reparto, ha tenuto testa a Cambiasso e Thiago Motta ma ha sofferto sugli esterni; molto buono il lavoro svolto dal reparto arretrato guidato dalla coppia Von Bergen - Rodriguez e ben supportato dai due terzini. Arrigoni non avrà tempo per piangere dell'incontro di ieri, mercoledì incombe il recupero a Bergamo. Il team di Colantuono è partito a mille nonostante la pesante penalizzazione inflitta per il caos calcio-scommesse che nella mattinata di oggi ha portato in carcere l'ex capitano della Dea Cristiano Doni. Sabato scorso Schelotto e compagni hanno pareggiato contro la Fiorentina una partita già vinta e non concederanno nulla ai bianconeri. Lo spirito visto al Manuzzi è quello giusto e permetterà di guadagnare punti in chiave salvezza, un pizzico di fortuna e qualche giocata di Mutu e tutto sarà più semplice.

Il triplice fischio del Bolo [By Bolo]

Ottimo lavoro per Romeo e i suoi assistenti. Nulla di particolarmente difficile, partita con non troppi falli, solo due gli ammoniti: Comotto e Lauro per gioco scorretto. Poteva essere ammonito anche Thiago Motta per un fallo su Guana a centrocampo ma graziato dall'arbitro. L'unico contatto dubbio è tra Lucio e Mutu in area di rigore Interista ma il Rumeno si lascia cadere. Buono anche il lavoro degli assistenti, un po' meno per Cariolato che alza la bandierina in ritardo, forse perchè sentiva il fiato sul collo del pubblico.

Romeo voto 7
Dobosz voto 6,5 / Cariolato voto 6

Capitolo calcioscommesse: questa mattina alle 05.00 Cristiano Doni è stato arrestato insieme a Nicola Santoni (ex portiere e preparatore del Cesena). Anche altri sono stati fermati con l'accusa di aver truccato dei match di Serie B e per l'ex capitano della Dea anche di intralcio alla giustizia con inquinamento di prove.
Sul fronte Cesena invece si indaga nel match di Coppa Italia tra Cesena - Gubbio. Notizia uscita questa mattina dal Resto del Carlino. Un giocatore del Gubbio ha denunciato il fatto alla Polizia: per lui ed altri 3 conmpagni erano previsti 50.000€. La combine non è andata in porto, ma il Cesena è uscito vittorioso dal campo.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha