BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 5 dicembre 2011

News Ac Cesena 05-12-11






Qui Villa Silvia - Dopo la giornata turbolenta di ieri, oggi il Cesena avrà giornata di riposo in vista della sfida col Palermo di sabato. Domani ripresa a Villa Silvia alle 15.00.
Facciamo un passo indietro. Il match sul campo è stato interpretato come da regola: fuori casa contro la prima in classifica di certo non puoi permetterti di fare la partita e lasciare spazi enormi ad una Juventus. E' inutile oggi leggere quel quotidianaccio di parte Tuttosport (che ci ha messo 24ore ad ammettere l'inesistenza del rigore) in cui sintetizza "il Cesena non ha fatto la partita". Per forza, non puoi pretendere in Italia una cosa simile dalla penultima in classifica altrimenti uscirebbero fuori risultati come con Barcellona e Real Madrid che schiantano le avversarie di 5 o 6 gol in ogni partita. Durante i 70' di battaglia il Cesena ha retto piuttosto bene, anche se i brividi di Marco Rossi e Ghezzal ci han fatto prendere più volte un colpo a tutti. Poi è arrivato il gol meritato di Marchisio, per carità, nulla da recriminare. La questione ora è: perchè sul rigore il guardalinee che era in linea non ha avvisato l'arbirtro dell'errore? Perchè Giaccherini non ha nemmeno protestato (è rimasto in silenzio, anche lui sapeva bene di essere arrivato dopo Antonioli)? Lo stesso Antonioli in tutti gli anni della sua carriera credo sia una delle volte in cui ha alzato la voce per una decisione dubbia, in questo caso errata. La storia la sappiamo, Rodriguez in porta e Vidal che segna sbeffeggianfo i 10 bianconeri rimasti.
Altro punto fondamentale e ridicolo quasi quanto il rigore: l'articolo comparso su Tuttojuve a pochissimi secondi dal termine della partita come se fosse una scusante del rigore inventato. Lo riportiamo qui sotto ed analizzo velocemente.

"Siamo pronti ad affrontare una settimana difficile, la settimana delle polemiche per il primo rigore stagionale concesso alla Juventus. Un rigore molto dubbio, sicuramente generoso, in una partita che ricordiamo ha visto il 79 percento di palla della Juventus, ha visto 20 tiri totali contro uno e una supremazia imbarazzante. Avessimo vinto per 1-0 sei quel calcio di rigore avremmo accettato le critiche di buon grado, avessimo visto un Cesena sportivo e non cattivo, avremmo fatto i complimenti. Invece abbiamo visto un Cesena convinto ma troppo falloso, con un fallo di Rossi veramente bruttissimo, non da serie A. Una Juventus che ha vinto con merito, voglia, determinazione, cuore. Un peccato, le decisioni arbitrali che hanno condizionato la gara e soprattutto impedito agli spettatori di vedere Alessandro Del Piero. Conte aveva chiesto tutela contro il gioco duro, evidentemente non e' stato ascoltato. Aspettiamoci polemiche per le tre espulsioni di Fiorentina-Roma, vogliamo scommettere? Attenti dopo le ammonizioni pilotate, arriveranno le espulsioni pilotate."

Il fotogramma da moviola per scagionare Antonioli. Clicca sulla foto per vedere meglio. Antonioli arriva in anticipo sulla palla, poi Giaccherini in corsa non può fermarsi.

Le parti evidenziate le passo subito al vaglio. Il rigore non è dubbio e nemmeno generoso, è proprio INVENTATO! Come dai fotogrammi apparsi in rete e chi ha visto la partita dalla tv se ne è reso conto subito. Antonioli arriva in anticipo netto di pugno sulla palla, poi Giaccherini in corsa non può certo fermarsi. Sul web c'è già chi parla del traditore che non deve nemmeno osare a tornare a Cesena. Parte seconda: l'antisportivismo del Cesena lo hanno visto solo gli juventini. L'atteggiamento cattivo? Nessuno è stato cattivo intenzionalmente. Parte terza: Rossi non è certo un giocatore da A, come noi tifosi del Cesena ce ne siamo accorti. Al massimo da serie cadetta. E' giovane e manca di epserienza ed ha spesso disattenzioni, poi fuori ruolo ancora peggio. Almeno la cosa su cui non sbaglia è l'antosportivismo o la cattiveria. Il fallo su Del Piero è grave in quanto il colpo è stato alla tempia ed alla "bandiera bianconera", messa tra l'altro ai margini dalla società. La questione è semplice: il fallo di Rossi è stato INVOLONTARIO, senza premeditazione o cattiveria. In ogni match se ne vedono spesso, chiedere a Ghezzal e Lauro spesso col turbante in campo. Il rosso per somma di ammonizioni era giusto, ma non aggrappiamoci a questo: se fosse capitato ad un bianconero del Cesena non si sarebbero scritti 8 articoli online, riempite mezze pagine di giornali e credere nel amrtirio di Del Piero. La cosa importante è che non ci siano "morti" o lesioni, il giocatore sta bene come detto lui ieri sera, è inutile insistere su cose che non sono successe, proprio come il rigore, anzi quello è successo.

Il triplice fischio del Bolo [By Bolo]
“Doveri ma Dov'eri?”. Terrificante arbitraggio da parte del fischietto di Volterra e dei suoi assistenti. Già da inizio gara le cose non vanno bene, non fischia nulla, soprattutto quando al 10' del primo tempo Lichtsteiner viene atterrato al limite dell'area da Rodriguez ma il contatto avviene 1 metro fuori area, sia Doveri che Bianchi assegnano un calcio d'angolo INESISTENTE, quando la palla era uscita in fallo laterale, nuova regola del calcio?! Rossi dopo aver preso il primo giallo poteva essere anche espulso in due occassioni commettendo fallo al limite dell'area su Chiellini e col calcione a Del Piero. Lichtsteiner non viene ammonito dopo il blocco stile rugby su Martinho. L'episodio più clamoroso avviene dopo l'1-0, quando Antonioli in uscita bassa anticipica, colpendo la palla, Giaccherini che poi gli frana addosso, Doveri e l'assistente De Pinto assegnano calcio di rigore con conseguente espulsione del portiere, un paio di occhiali farebbero comodo ad entrambi.
Doveri 3,5 “Terza Catergoria”
Bianchi 5 “L'inventore” / De Pinto 3,5 “La Talpa”

Il commento del lunedì [By Giunkolo]

Facile dire che la Juventus è tornata a fare ciò che sa fare meglio ovvero rubare (non è una frase mia, è il pensiero - condivisibile o meno - del tifoso cesenate). Ieri la Juventus non ha rubato nulla, ha avuto la fortuna di trovare un arbitro ed un assistente di mediocre livello che ha permesso loro di calciare il rigore del 2 a 0 e di chiudere il match in superiorità numerica. Ecco, superiorità: aggettivo che spiega assai bene l'andamento dell'incontro del nuovo e luccicante Juventus Stadium. I bianconeri di Torino l'hanno dominato, portando costantemente almeno 7 uomini nella metà campo romagnola. Nonostante Pirlo squalificato e la mancanza di un bomber da 25 reti a stagione hanno mostrato un ottimo calcio, alla faccia delle critiche d'agosto nei confronti di Conte e della famiglia Agnelli.
La truppa di Arrigoni, partita per il Piemonte consapevole di non poter puntare all'intera posta, ha mostrato un vistoso calo rispetto alle due ultime prestazioni in campionato. Può essere comprensibile giustificarsi con l'intramontabile ideale del "Primo, non prenderle", tuttavia i 90 minuti di ieri pomeriggio sono stati un mezzo disastro. Ad ogni palla rubata a Matri & company è corrisposta un lancio lungo per Bonucci e Barzagli ed una ripartenza dei padroni di casa. Un tiro in porta, nessuna azione costruita lungo i novanta minuti, tanta sofferenza, Ghezzal e Mutu autori di una prestazione in bilico tra l'osceno ed il pornografico, sostituzioni discutibili da parte del mister di Borello.
Nulla è perduto nonostante la classifica indichi un - 5 dalla quartultima che non fa gioire il governo di Campedelli. Sant'Antonioli, anche se sarai assente a Palermo, prega per noi.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti