BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

martedì 18 ottobre 2011

News Ac Cesena 18-10-11

Qui Villa Silvia - Dopo la giornata di riposo di ieri, oggi ripartono gli allenamenti per i bianconeri che inizierà alle ore 15 al C.S di Villa Silvia.
Il giudice sportivo ha fermato per 3 giornate Mutu, con la seguente motivazione: per avere, al 28° del secondo tempo, nel corso di un'azione di giuoco, colpito un avversario con un pugno al volto", che salterà le partite con Siena, Cagliari e Parma ma è già pronto il ricorso e il Cesena multerà il giocatore.
Da ieri sono partite le prevendite per la gara esterna contro il Siena in programma domenica 23 ottobre alle ore 15 presso lo stadio Artemio Franchi. Il costo del biglietto è di 25€ ed è esteso solo a chi ha la tessera del tifoso. La vendita finirà sabato alle ore 19.30.
Questi i punti vendita:
via Cervese 2497 CESENA
Piazza Partigiani 1 CESENA
Via Cattaneo 467 CESENA
Via Battisti 41/43 CESENA

La conferenza stampa di Marco Giampaolo.
"Non possiamo essere tranquilli e sereni perché abbiamo due punti in classifica, l'approccio agli allenamenti però è ottimo.Anche oggi è stata una seduta importante, da oggi ricostruiamo i presupposti per fare bene domenica, siamo qua e si riparte.Il sacrificio è l'unica strada per far bene.Sull'espulsione non so dire se ha cambiato la partita, la squadra ha fatto un'altra ottima prestazione, stiamo pagando l'inizio ad handicap, non abbiamo il cuscinetto e non possiamo più sbagliare approccio alla gara e le partite vanno giocate fino alla fine.
Sull'espulsione non dico altro rispetto a quello detto domenica, con Adrian non ho parlato perché è un giocatore maturo.Credo che le tre giornate siano state un'esagerazione.
Siamo più squadra rispetto alle prime di campionato, è vero non subiamo goal ma questa non è la riflessione da fare, io posso constatare una crescita del collettivo, bisogna continuare a lavorare per  migliorare sempre.Abbiamo due punti in classifica, siamo ultimi ma non siamo una squadra morta.
Oggi non è una giornata di recupero ma una giornata di lavoro."

Colle Val d’Elsa (Siena) - Dopo la giornata di riposo di ieri, oggi la squadre senese è attesa ad un allenamento pomeridiano. Sono da verificare le condizioni di Bolzoni, Belmonte e Troianiello che però dovrebbero essere presenti per la sfida casalinga di domenica.
Si affievolisce il caso D'Agostino, che aveva chiesto un chiarimento dopo il suo utilizzo solo nella parte finale della sfida col Cagliari, e queste le parole del Ds Senese Giorgio Perinetti: "Nessun problema, D'Agostino sta riacquistando la giusta condizione fisica e presto sarà titolare."

Il martedì è EXTRATIME! 
Tutti i precedenti di Extratime della Gazzetta dello Sport sono rileggibili nel nostro archivio. 
Copertina verdeoro con Casemiro, dal Sud America attrae le milanesi ma non solo. E' definito l'erede di Kakà dal San Paolo.Ha 19 anni, una clausola di 30 milioni e tanti estimatori anche in Italia. Alle radici del centrocampista cresciuto nel più importante polo aerospaziale dell’America Latina.
Intanto nell'Utrecht il fratello dell'interista Snejider sta muovendo i suoi passi, in prestito dall'Ajax, secondo il fratello farà bene e presto approderà in una grnade squadra.
Eurogol della settimana: il riconoscimento spetta a Messi, dopo tanto tempo. Scambio
Iniesta-Messi al limite, Leo si infila, attacca la palla al piede centralmente e si fuma pure il portiere. Il gol sarà l'unico del match che consentirà di superare il Racing Santander.
TOP 11 della settimana: JANSEN, KIRCH, FARINOS, VAN PERSIE, HAZARD, GAMIERO, HIGUAIN, LENO, ENRIQUE, BOATENG, SAMBA.
L'Inghilterra trema. In Premier League scontro City - United. Gli azzurri sonoa vanti di 2 punti sui rivali rossi. I soldi contro la tradizione. Chi la spunterà, i red devils sono i favoriti..?
In Spagna comandano Barcellona e l'incredibile Levante a 17 punti, poco sotto il Real. Incredibile il Bilbao, terza vittoria consecutiva che gli permette di lasciare i bassifondi della classifica. Curiosità dopo il caso di Byron Moreno, un altro ex arbitro è stato condannato per traffico di droga. Si tratta di Perez Izquierdo, fischietto spagnolo che ha diretto ben 114 partite in seconda divisione, accusato di aver partecipato all’importazione di una partita di cocaina da 3.5 kg dalla Bolivia. La giustizia iberica gli ha comminato sei anni di prigione.
In Germania comanda come sempre il Bayern che stacca il sorprendente Borussia M, di ben 5 punti ed il Dortmund di 6! Neuer è un fenomeno tra i pali ma gli altri under 23 scalpitano e sono già titolari in diverse squadre: lui pare già "vecchio"!
L'Olanda sta per vivere il classico del Nord. De Klassieker, mette di fronte Ajax e Feyenoord, le due antagoniste storiche. Una rivalità culturale prima che sportiva. Da un lato l’operaia Rotterdam, 1˚ porto d’Europa e polmone economico della nazione; dall’altro la ricca Amsterdam, centro culturale e meta turistica del Paese. Rotterdam ha i grattacieli, i soli in Olanda, ad Amsterdam ogni via ed edificio respira arte. Poi c’è il calcio, con il Feyenoord che ha portato per primo la coppa Campioni qui (1969-70) e l’Ajax che ha esportato il Calcio Totale. Entrambe sono belle decadute in Europa ma le tensioni fuori e dentro il campo si sentono! L'Az intanto è ancora in testa alla classifica generale.
Lotta al tifo violento anche in Polonia e la politica ci va di mezzo. Nella campagna elettorale per l’elezione del parlamento (che s’è tenuta il 9 ottobre), il tema sportivo e calcistico è entrato con prepotenza e con risultati assai significativi. La «questione calcistica» è diventata politica a causa della «tolleranza zero» nei confronti degli hooligan polacchi, adottata (dopo gravi incidenti avvenuti nella finale di coppa di Polonia a maggio fra Legia Varsavia e Lech Poznan) dal primo ministro in carica e leader del partito al governo, Donald Tusk. Le sanzioni, incluse le chiusure degli stadi e i divieti alle trasferte per le tifoserie organizzate, hanno provocato un’ondata di proteste di tutti gli ultrà. Sugli spalti dei nuovi stadi si sono visti numerosi striscioni antigovernativi e sentiti cori offensivi nei confronti del premier Tusk. L’apice della contestazione si è avuta quando lo stesso Tusk ha presenziato all’inaugurazione ufficiale del nuovo stadio di Danzica, uno dei più grandi in Polonia, e ha ricevuto solo cori di protesta e sfottò che negavano il suo antico legame con la «squadra del cuore», il Legia Danzica. Colpo duro per Tusk, tifoso e ancora praticante, al punto da giocare anche dopo le riunioni del governo. Tusk, inoltre, fra gli anni Settanta e Ottanta era fra i capi della tifoseria organizzata del Legia Danzica.
Atti violenti e di razzismo anche in Israele. Un gruppo di ultrà tiene in scacco una squadra. I fan del Maccabi Haifa, uno dei club più titolati di Israele (12 scudetti e campione in carica), hanno passato il segno. Il 7 ottobre sono stati protagonisti di una serie di raid notturni di matrice razzista. Dopo aver imbrattato con frasi ingiuriose alcuni edifici della città di Bat Yam, hanno profanato 5 tombe del cimitero musulmano di Jaffa distruggendone 20. Gli slogan: «morte ai musulmani», «il Maccabi non vuole arabi in squadra». Gli ultrà di estrema destra inneggiano al rabbino Kahane, ultrarazzista morto nel ’90 e fautore della supremazia israeliana.
Esordio lampo in Portogallo. Il giovanissimo portiere Kadu, che sabato ha esordito per 9 minuti nella squadra principale del Porto nella gara di coppa del Portogallo, aveva soltanto 16 anni, 10 mesi e 15 giorni. Si tratta del piu giovane giocatore di sempre a indossare la maglia della prima squadra di Oporto.
HOT GIRL: Ashley Cole sta cercando di rimettere le cose a posto con l’ex moglie Cheryl ma le vecchie abitudini sono dure a morire. Così il terzino Chelsea è stato beccato a folleggiare al Jet Black Club di Londra con le gemelle Carla e Melissa Howe, modelle di Playboy. Cole poi se ne sarebbe andato con l’amico Carlton Cole del West Ham. Giorni dopo però è stato visto con una delle gemelle al concerto di Rihanna.
Marco Fabian del Chivas, è uno dei maggiori talenti del Messico, ma l’ha fatta grossa. Dopo il suo terzo gol nel 5-2 ai Tecos, ha festeggiato mimando un colpo alla testa al compagno Medina. Apriti cielo: negli ultimi 5 anni nel Paese ci sono stati più di 40.000 esecuzioni causa narcotraffico, e il «goleador killer» ha urtato la sensibilità di molti. Ieri le scuse, sue e del club, con un comunicato.
L'esultanza più pazza del mondo. Ognuno esulta a modo suo: dito in bocca, culle, aeroplanini e così via. Nessuno però batte le esultanze del brasiliano Marcelo Matrone, bomber della serie C finlandese, che festeggia imitando ogni volta un cantante diverso grazie a un corredo di parrucche e minigonne. Finora ha «interpretato» i Guns’n Roses, Amy Winehouse, Shakira (con tanto di compagno nei panni di Piqué che si struscia), Lady Gaga e un incantatore di serpenti.
Tweet della settimana: LeBron James, stella Nba dei Miami Heat e azionista del Liverpool, ha visitato Anfield per la sfida con lo United: s’è concesso una foto (col giubbotto del club) assieme a Luis Suarez e Sebastian Coates.
Un grande talento ma un uomo pessimo fuori dal campo macchiato dalla cocaina e alcool. Paul Gascoigne si faceva fino a 9 bicchierini di brandy e varie strisce di coca prima di una partita, senza contare le pinte di birra che si scolava dopo. È stato l’ex campione a rivelarlo in un’intervista al programma This Morning la scorsa settimana. Ha anche confessato che, una volta appese le scarpette, è andato avanti per 3 mesi a 4 bottiglie di whisky e 16 strisce di coca al giorno. «Quando sono andato a disintossicarmi avevo paura a bere acqua: credevo mi avrebbe ucciso». Ora Gazza giura di aver vinto la battaglia contro alcool e droga e di potersi godere la vita.
Prossimo appuntamento con Extratime della Gazzetta dello Sport martedì prossimo!

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti