SCARICA LE FOTO DI CESENA - FIORENTINA

RISULTATO FINALE: CESENA - FIORENTINA 0-0 [By iColas7]
CESENA Fiorentina 0-0. Il CESENA conquista il suo secondo pareggio casalingo stagionale contro una Fiorentina piuttosto rimaneggiata nella settima giornata di campionato. I romagnoli, ancora alla ricerca del primo successo in questa Serie A, hanno molti uomini in infermeria e i toscani schierano l'uruguaiano Silva prima punta, al posto dell'infortunato Gilardino, supportato da Cerci e Jovetic sulla trequarti. Al 9' Mutu viene messo giù da Behrami al limite dell'area di rigore,ma l'arbitro non assegna la punizione. All'11' Silva impegna il rientrante Antonioli, che respinge la sua conclusione con i pugni. Al 13' il CESENA sfiora il vantaggio: angolo che batte Mutu dalla destra, parapiglia in mezzo all'area e la sfera finisce nei piedi di Guana che la spedisce all'esterno della porta di Boruc. Clamorosa palla gol. Al 16' è il turno della Fiorentina: angolo battuto da Cerci,spizzica di testa Natali e Gamberini in scivolata mette alto da due passi. E' un match abbastanza equilibrato, equilibrio che però viene messo in discussione al 19', quando Guana con un violento fendente coglie la traversa dai venticinque metri. Al 42' Antonioli ribatte la conclusione di Jovetic, ed è l'ultima emozione vera del primo tempo. Nel secondo tempo Giampaolo non effettua nessun cambio, perchè effettivamente i bianconeri giocano piuttosto bene e meriterebbero il vantaggio. Al 54' è il turno di Candreva: dopo una splendida azione individuale, il centrocampista romano scaglia un siluro dalla distanza, che viene deviato da Beharmi e si stampa sulla traversa. Il CESENA non è fortunato, e dall'angolo successivo la Fiorentina riesce a uscire dalla propria metacampo senza problemi. Al 63' Eder impegna Boruc, che devia la sua conclusione in corner. Al 71' dopo una stupenda serpentina, Mutu spreca il pallone del possibile 1-0 spedendo la sfera sul fondo. Al 73' la svolta della gara: Mutu, trattenuto da Cassani, gli rifila un'ingenua quanto cattiva gomitata e si fa espellere. All'uscita viene fischiato dal popolo bianconero, al quale il rumeno risponde con applausi più o meno ironici. La partita sembra indirizzata sullo 0-0, ma all'89' Antonioli salva sulla conclusione di Pasqual a botta sicura. Secondo punto del CESENA in questo campionato, che mostra senza dubbio un gioco migliore rispetto alle ultime uscite.

PAGELLE - Diamo i numeri! [by Giunkolo]
Antonioli 6: nonno Francesco torna tra i pali, la forma è tornata quella dei giorni migliori. Nulla da segnalare, eccetto una parata nel finale su conclusione in area di Pasqual. WELCOME BACK
Ceccarelli 6,5: il trenino più veloce della Romagna stringe i denti e parte in orario dal binario della fascia destra. Parte fortissimo, i guai fisici si fanno sentire con il passare dei minuti ma lui non molla e non concede nulla agli avversari. RAMBO
Von Bergen 6,5: Santiago Silva è parso piccolo piccolo in confronto al nostro numero 25. Mai fuori posizione, quando serve chiude e spazza con classe. SCUOLA CALCIO
Rodriguez 6,5: perfetto complemento di Von Bergen, i viola non riescono ad attaccare la porta romagnola con costanza grazie al lavoro del sudamericano. SUDORE DELLA FRONTE
Lauro 5,5: raramente oltre la metà campo, è impegnato a contenere per novanta minuti Cerci (autore di una gara praticamente anonima). IMPIEGATO
Candreva 6,5: solito primo tempo da 7 abbondante, ogni pallone viola è sporcato dal pelato ex Udinese. Cala nella ripresa, colpisce una traversa ma è comunque impegnato maggiormente in compiti di copertura. DOUBLE FACE
Guana 6,5: giocatore rognoso in fase difensiva, il maggior tasso tecnico degli ospiti viene annullato dalla foga del centrocampista bianconero. Traversa anche per lui, a breve potrebbe arrivare il secondo gol in stagione. SCOSSA
Parolo 5: dove è finito il vero Marchino? Perde due palle su tre, si propone raramente e non calcia mai. Prova a rendersi utile in fase di ripiegamento ma senza risultati entusiasmanti. AAA CERCASI CAMPIONCINO
Ghezzal 5,5: considerate le ultime prove non eccelse (eufemismo!), in questa partita riesce a combinarne qualcuna giusta. Serve buoni palloni per i compagni agendo da trequartista; passa in posizione decentrata e si autoesclude dal match. REBUS
Eder 5,5: discreta intesa con il resto della squadra, per la pericolosità in zona gol meglio non parlarne. Dopo l'espulsione di Mutu non riesce a trascinare la squadra in avanti. SABBIE MOBILI
Mutu 4,5: una volta il rigore, un'altra l'espulsione...andando avanti con le scuse arriveremo a maggio senza aver visto il miglior Mutu. A tratti si è reso pericoloso per i difensori viola, il rosso per gomitata è meritatissimo al pari dei fischi partiti dagli spalti al momento della sua uscita. FIORENTINA INDIGESTA
Livaja sv
Ricci sv

Giampaolo 5: tra il bel gioco e quello attuale ne passa di strada, non bastano due traverse a giustificare un'altra partita senza gol. Non male per quanto riguarda la difesa, manca l'incisività in attacco: perché i mediani arrivano al tiro e le punte girano al largo? Ok gli infortuni e i pochi uomini "di esperienza" a disposizione, tuttavia sarebbe stato opportuno provare a cambiare sul piano tattica a match in corso. 3 CAMBI

Curva Mare Cesena 5: Solo il gruppo roccioso degli ultrà canta, bene almeno le bandiere. Oltre alle brutte prestazioni della squadra anche la maggior parte del tifo molla.

Curva Ferrovia Fiorentina 6: Oltre 1000 i partecipanti dei viola, c'è chi viene addirittura da Gorizia! Il colore non manca. La sufficienza per questo lunch match se la prendono!

INTERVISTE POST PARTITA
Mister Marco Giampaolo
"Mutu ha sbagliato ed è stato giustamente espulso. La squadra ha giocato bene, fino all'ultimo ha provato a vincere non rinunciando mai ad attaccare. Dobbiamo rimproverarci solo la lucidità sotto porta. Ceccarelli? E' stato tra i migliori, tantissime volte ha avuto spazio per spingere perchè Jovetic in quella zona non difendeva. Nel finale l'inferiorità numerica ci ha costretto ad abbassarci. Alla fine tutto è in funzione del risultato finale, ma abbiamo manovrato bene avendo anche buona profondità. Abbiamo commesso qualche errore, ma non abbiamo giocato da ultima in classifica".
Sinisa Mihajlovic
"Non riusciamo a concretizzare ma dobbiamo continuare su questa strada. Sapevamo che con il Cesena non sarebbe stata una gara facile, è una squadra molto organizzata. Gilardino? Sicuramente manca, ha fatto più di cento gol in A ma sono contento della prestazione di Silva. Nel primo tempo abbiamo fatto troppi lanci, non abbiamo avuto pazienza, mentre nella ripresa i ragazzi hanno fatto girare bene il pallone e Cerci più volte è andato sul fondo. Dovevamo prenderci più responsabilità nel primo tempo. Dobbiamo essere più cattivi sotto porta."

Stevan Jovetic
"Dopo la sconfitta con la Lazio dovevamo reagire, abbiamo fatto una grande partita ma non siamo riusciti a vincere. Dovevamo sfruttare l'uomo in più, ora dobbiamo guardare avanti perchè ci sono altre partite difficili. Rinnovo? Sono contento, loro puntano su di me e io voglio ripagare la fiducia. Mutu? Non ho visto bene l'azione, fino a quel momento ha giocato bene."

Steve Von Bergen
"Siamo scesi in campo col piede giusto, il merito della difesa di non subire gol di due partite è da reputare a tutti quelli che sceondono in campo e non solo a noi cinque. Giocare in dieci ha cambiato la nostra mentalità e ci siamo difesi senza cercar di prendere gol come è avvenuto. Dalla prossima partita si ricomincia, in questa non siamo stati molto fortunati in fase di attacco."

Marco Parolo
"Diciamo che è stata un'occasione sfortunata. Oggi se c'era qualcuno che meritava, quelli eravamo noi. Loro hanno fatto praticamente un solo tiro in porta, nel finale, noi invece abbiamo spinto di più e trovato anche due traverse. La squadra c'è ed è viva: ora arrivano tre partite importantissime dobbiamo dimostrare di poter dire la nostra. Dobbiamo assolutamente trovare quei gol che ci daranno ancora più morale e ci faranno proseguire in questa strada, che è quella giusta. Questo modulo sicuramente mi piace di più: dà anche a noi centrocampisti più occasioni di inserirci. Abbiamo anche giocato molto tra le linee con Ghezzal, Eder e Mutu, Cecca è stato bravissimo a inserirsi e a rendersi pericoloso. Sicuramente è una squadra molto più propositiva, che attacca in modo più veloce e con più uomini rispetto a prima".

Luca Ricci
"Sono molto felice per l'esordio dopo aver compiuto tutti i passi nel settore giovanile. Ringrazio oltre alla mia famiglia e i miei cari anche il Mister che mi ha dato fiducia. Oggi è mancata solo la fortuna, ci abbiamo messo dell'impegno e calcolando che sono arrivati giocatori importanti abbiamo il dovere di puntare dritti alla salvezza."

Martins Eder
"Questo è il ruolo in cui ho sempre giocato, quello in cui mi trovo meglio. Mi piace giocare sul filo del fuorigioco e attaccare la profondità. Oggi mi sono arrivate alcune palle importanti e credo di aver fatto abbastanza bene. Il problema è che in questo momento per vincere dobbiamo dare il 130% perché la fortuna non ci aiuta. La cosa positiva è che stiamo lavorando bene e che credo che la squadra stia crescendo partita dopo partita. Il mister ci trasmette molta fiducia e sappiamo tutti che una volta che le cose gireranno meglio questa squadra ha i numeri per vincere 2-3 partite di fila. Ora giochiamo più da squadra: riusciamo ad essere compatti e muoverci stando più corti. Credo che nel primo tempo siamo riusciti a tratti a mettere in difficoltà la Fiorentina. Anche nel secondo tempo abbiamo creato qualche occasione, anche se poi è cresciuta anche la Fiorentina."

1 commento:

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha