RISULTATO FINALE: BARI 1 - CESENA 1

Bari CESENA 1-1 la partita delle ultime due in classifica e questo si fa sentire. In generale molto noiosa, soprattutto il primo tempo con molte ammonizioni causate da falli più o meno duri. Le primi conclusioni in porta da entrambe le parti si concretizzano solo ne secondo tempo dopo 1 ora di gioco. Il vantaggio cesenate si concretizza finalmente su calcio di rigore: Jimenez in mezzo all'area di rigore viene steso da Donati. Capitan Colucci dal dischetto calcia bene ed insacca (62'). Gillet intuisce ma la palla era troppo forte. Ventura fa entrare Rivas in avanti e cambia il match (63'), infatti in un solo minuto lo stesso Rivas dalla destra fa l'assist del pareggio per Caputo che insacca e fulmina sia Antonioli che Von Bergen. Le squadre ora sono più lunghe e si aprono voragini in mezzo al campo concedendo buone occasioni ad entrambe le squadre. Al 70' da fuori area Giaccherini tira quasi da fermo a fin di palo, Gillet forse era leggermente in ritardo. Per il Bari, ancora Caputo sfiora il vantaggio: liscio in difesa nel centrodestra di Benalouane, l'attaccante barese però non ne approfitta e tira a lato. Ultime occasioni sempre bianconere tutte di Budan: prima al 90' il crato si trova davanti a Gillet ma troppo defilato e scarica sul portiere che respinge. Poi al 93' calcio d'angolo di Fatic dalla sinistra, l'attaccante stacca da solo ma alza sopra la traversa. Incredibile errore del Bari ma anche di Budan! La partita termina con queste poche emozioni riservate solo nel secondo tempo. Un vero schifo insomma.

Commento (by Giunkolo)

Pareggio tra Bari e Cesena e classifica che resta invariata: i pugliesi ultimi con 9 punti, i romagnoli penultimi in coabitazione con Brescia e Lecce a quota 12. Al fischio finale il risultato potrebbe risultare più conveniente ai bianconeri nonostante il parziale vantaggio ottenuto con il rigore trasformato da Colucci. A mio parere tuttavia è una mezza sconfitta anche per noi poiché con i 3 punti avremmo potuto abbandonare la zona retrocessione in attesa dell’infuocato derby di domenica prossima. Dopo i primi 25 minuti, ricchi di gioco duro e interventi cattivi da ambo le parti, le due squadre hanno iniziato a macinare pregevoli manovre offensive ma ogni volta le conclusioni sono state bloccate prima di arrivare nello specchio della porta. Alla ripresa del gioco copione invariato fino al rigore concesso al Cesena e realizzato da capitan Colucci. Nemmeno il tempo di riprendere posizione e il Bari punisce la truppa di Ficcadenti con il gol dell’ex attaccante della Salernitana Caputo e nell’occasione è parso evidente l’errore del difensore Benalouane. Da quel momento i pugliesi si sono resi padroni del palcoscenico arrivando varie volte davanti ad Antonioli, fondamentale come sempre. Le squadre col passare dei minuti si sono allungate ulteriormente e in questo frangente i romagnoli sono stati incapaci di colpire nuovamente in contropiede nonostante le gambe veloci degli undici in campo. Giaccherini da fuori area manda a lato di pochi centimetri e Igor Budan a tu per tu con Gillet spara addosso al portiere pugliese e nei minuti di recupero spedisce il pallone sopra la traversa con un colpo di testa. Fortunatamente dalla parte opposta Caputo in precedenza fallisce un’occasione davanti ad Antonioli. Pari tutto sommato giusto, resta il seguente quesito: è possibile salvarsi quando fatichi a pareggiare contro il Bari?

PAGELLONE

Antonioli 6,5: incolpevole sul gol del pareggio barese, decisivo su Caputo. Solita sicurezza.
Ceccarelli 5,5: benino nel primo tempo ma in seguito soffre terribilmente le discese di Alvarez spostato sulla sinistra.
Von Bergen 6,5: continuano le prestazioni positive del centrale svizzero. Preciso ed efficace.
Benalouane 5: in ballottaggio fino all’ultimo minuto con Pellegrino, si rivela la scelta infelice della giornata. Regolarmente superato, battuto sui colpi di testa, appisolato sul pareggio del Bari.
Nagatomo 6: sufficienza senza infamia e senza lode per il terzino nipponico. Pochi fronzoli e la solita energia.
Schelotto 5: ok, El Galgo è decisamente in un fase discendente. Da ricordare l’assist per Giaccherini anticipato da Belmonte, per il resto solo tanta corsa (frenata dal terreno pesante) sulla destra con risultati pari allo zero.
Colucci 6: bravo a guidare i suoi, si incarica di calciare il primo penalty a favore del Cesena in questo campionato e lo realizza.
Parolo 5,5: fa peggio di altre volte ma come sempre prova a colpire da fuori.
Jimenez 6: si nota fin dal fischio d’inizio che è il giocatore con maggior classe in campo. Spreca qualche pallone di troppo, abile a conquistare il fallo di Donati in area di rigore.
Bogdani 6: non arriva al tiro ma l’albanese c’è. Apre spazi con i suoi movimenti per i tagli dei centometristi romagnoli.
Giaccherini 6: prova a far salire la squadra e a saltare l’avversario ma il terreno non proprio perfetto lo blocca.
Budan 6: benvenuto Igor! Appena entrato attira tre difensori e scarica per Jimenez che conquisterà il rigore. Spreca due facili occasioni, in ogni caso si è fatto notare.
Fatic 5,5: entra per lo spento Schelotto e viene schierato a centrocampo. Una conclusione a lato e una punizione ribattuta dalla barriera e nient’altro.
Lauro sv: al posto di Giaccherini per la trincea finale.

Ficcadenti 5,5: doveva essere una finale, è finita in parità. Tutto bene fino al gol del vantaggio, da lì in poi sono aumentate le sofferenze .Se ci fossero stati i tempi supplementari il Cesena sarebbe uscito dal San Nicola sconfitto. Ha il coraggio di schierare Budan e non sbaglia. Serve un’alternativa a Schelotto e da qui a Gennaio manca un mese. Pareggiare contro una squadra rimaneggiata e priva di attacanti puri fa riflettere. Col Bologna servirà ben altro per conquistare i tre punti.

Curva Bari 6 Molto colore con sciarpe e maglie. In curva discreta presenza di bandiere anche grandi ma poca presenza di pubblico.

Non tesserati Cesena 5,5 Buon numero ma poche cose viste. Sentirli sarebbe stato troppo. Almeno han goduto del secondo punto ottenuto in trasferta. Audaci

Curva Mare X Non pervenuti causa forze dell'ordine che li han bloccati in autostrada. VERGOGNA! Ancora una volta senza di loro, si vede e si SENTE!

Le interviste

Giampiero Ventura
"Se non facciamo qualche punto, qualche vittoria, la situazione diventa critica. Anche oggi abbiamo avuto diverse occasioni quattro contro quattro, quattro contro tre finalizzate male perché c'è ansia e quindi diventa difficile sotto l'aspetto psicologico, però c'è la voglia e quando c'è la voglia...Poi devo spendere una parola sul pubblico che anche quando vai sotto di un gol incita la squadra è qualcosa di assolutamente straordinario, uno spot per il calcio il pubblico di Bari".

Massimo Ficcadenti
"A noi sta bene questo risultato perchè siamo riusciti a tenere a bada il Bari, che doveva per forza vincere e a mantenerci davanti a loro in classifica. Finalmente riusciamo ad interrompere la striscia negativa in trasferta". Il tecnico bianconero ha poi analizzato una gara che, come previsto, è stata piuttosto nervosa: "Le squadre erano molto contratte, almeno fino al momento in cui siamo andati in vantaggio noi, poi le formazioni si sono aperte paradossalmente e abbiamo subito il gol del pareggio. Dobbiamo ancora migliorare e cercare di evitare questi errori, ma per ora ci teniamo stretto questo punto".

Francesco Caputo
"Pareggio che fa morale per il proseguio del campionato, ma la strada è ancora lunga, meritiamo qualcosa di più. Nel primo tempo abbiamo atteso perché avevamo paura del Cesena che è un'ottima squadra. Poi nel secondo tempo è normale, devi vincere e ti butti avanti. Abbiamo subito il rigore e poi abbiamo pareggiato, peccato perché abbiamo avuto diverse occasioni, anche con Rivas, e avremmo potuto vincere".

Igor Campedelli polemizza sul ritardo all'arrivo allo stadio per causa della scorta della polizia di oltre mezzora.
"Ogni minuto è prezioso abbiamo infatti dei tempi da rispettare e ora rischiamo un richiamo della Lega per colpe non nostre. La scorta è stata eccessivamente lenta durante il trasferimento al San Nicola, anche quando siamo arrivati di fonte allo stadio ha girato più volte intorno all'impianto prima di riuscire a imboccare l'entrata giusta riservata alla squadra ospite".

Vincenzo Matarrese
"E’ un pareggio dovuto alla mancanza di tranquillità che c’è nella squadra. Serve più concretezza in attacco, ma non ho nulla da rimproverare ai giocatori. Anzi, vanno riconosciuti i meriti dei giovani Caputo e Rana, ci hanno messo cuore e grinta, anche se alcune opportunità non vanno sbagliate.
Domenica saremo contro la Sampdoria: ce la giocheremo, può accadere di tutto".

Condividi
 

3 commenti:

  1. Ridicolo il 5 a Schelotto! Ma che partita hai visto? Non lo so io..o son pregiudizi o non so! L'unica spina costante nel fianco del Bari...sostituirlo con Fatic,ma soprattutto lasciare in campo Giaccherini è stata un'autentica bestemmia.

    RispondiElimina
  2. concordo con giaccherini che doveva essere messo fuori..
    schelotto onestamente gli avrei dato 5,5 ma non la sufficienza.. troppi errori su passaggi e non incisivo.. poi non sta passando un buon periodo onestamente.

    RispondiElimina
  3. Non ho pregiudizi, non li ho su nessun giocatore e tanto meno su Eze che personalmente ammiro tantissimo per l'impegno che ci mette ogni giorno da quando è arrivato in Romagna. A maggior ragione gli ho dato 5 perché ha giocato secondo me ha giocato al di sotto delle sue possibilità, uno come lui contro il Bari avrebbe dovuto fare pentole e coperchi. Il voto è basato su prestazione e rendimento in base al valore del giocatore. E' vero, ultimamente mi sembra giù di tono ma ciò non vuol dire che mi sta antipatico. Ti ripeto, nessun pregiudizio.

    RispondiElimina

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha