BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 24 novembre 2010

News Ac Cesena 24-11-10

Il comunicato stampa dell'Ac Cesena riguardo l'arresto di eri di suo giocatore della primavera.
In relazione al grave episodio riportato ieri da alcuni organi d'informazione locali, che ha coinvolto il nostro tesserato Amdy Dieng, la società - ricordando che chiunque indossi la maglia dell'Ac Cesena è tenuto sempre a rispettare con il massimo rigore un codice comportamentale improntato sul massimo rispetto e l'educazione - esprime la sua ferma condanna nei confronti della reazione ingiustificabile del ragazzo.
 Tuttavia, dopo aver attentamente ascoltato la versione del giovane e in considerazione del fatto che mai in passato Amdy Dieng si era reso colpevole di comportamenti censurabili e che, al contrario, ha sempre dimostrato, fuori e dentro il campo, una linearità di comportamento irreprensibile, ha deciso - anche in virtù della giovane età del tesserato - di non sospendere il calciatore, ma di “punirlo" con un mese di lavori socialmente utili in una delle associazione con cui il Cesena collabora da tempo.

Ac Cesena

Le parole di Amdy Dieng. 
"Mi scuso con i carabinieri per il mio comportamento, ho reagito malamente perché ero preoccupato per la mia nipotina di due anni che era in macchina con noi e volevo andare a vedere come stava mio fratello trasportato d’urgenza in ospedale quando, al contrario, avrei dovuto mantenere la calma. Credo che il mese di lavori socialmente utili possano servirmi per maturare e riflettere sui doveri etici e comportamentali che un calciatore che aspira a diventare un professionista non deve mai dimenticare".
Ieri pomeriggio sono ripresi gli allenameti al centro sportivo di Villa Silvia. Il trio composto da Von Bergen, Pinagerelli e Appiah (il ghanese è stato ammonito col Palermo e salterà la gara di Bari) ha svolto lavoro defatigante in palestra con gli attrezzi. Per tutta questa settimana, come annunciato ieri, presente anche Riku Riski, il giovane finlandese in prova. Assente ancora Caserta per l'infortunio ma dovrebbe tornare domani disponibile.
L'allenamento è stato composto da lavoro fisico/atletico per poi conludere con la partitella tra i ragazzi della prima squadra.

Oltre al Centro Coordinamento, anche il Bar Fiorita e i Chi Buderl, organizzano pullman per la trasferta di domenica di Bari. Per informazioni, recarsi nelle rispettive sedi.

Notizie calciomercato. Il procuratore di Mirko Antenucci (Catania) apre le porte alla sua sicura cessione a gennaio.
"Sicuramente Mirko potrà giocare di più altrove visto che a Catania è chiuso da Maxi Lopez. Giampaolo infatti gioca con una sola prima punta e per il mio assistito ci sono poche chances di mostrare le sue qualità. Ritengo una scelta giusta quella del Catania che mandi Antenucci a giocare altrove, del resto la dirigenza siciliana la scorsa estate aveva poca voglia di cederlo mentre adesso c'è una chiara apertura di lasciare partire il giocatore. In tal senso le dichiarazioni rese nei giorni scorsi dal presidente del Catania, Pulvirenti sono abbastanza esplicite. Offerte? Beh vediamo, sappiamo che il ragazzo è sul mercato e nei prossimi giorni valuteremo le proposte".

Da Palermo giungono voci inquietanti: per cedere Massimo Maccarone, Zamparini vorrebbe come pedina di scambio Marco Parolo. Campedelli forse accetterà ma a luglio, a fine stagione. Il nome nuovo di giornata pare essere Cacia (Piacenza). Il pezzo da novanta sarebbe Koren ma il contratto con l'Hull City scade nel 2014). Il giovane 23enne Riku Riski è già arrivato ieri per la prova di una settimana al Cesena piace il in alternativa potrebbe arrivare suo fratello: Roope Riski. La trattativa però pare essere più complicata in quanto sia Juventus che Bayern Monaco hanno già messo gli occhi sul 19enne. Per la difesa, Minotti ha nell'elenco il centrale Sigurdson, mentre a centrocampo Eriksson, debuttante nella nazionale svedese. 

Steve Von Bergen ieri è stato intervistato da un quotidiano nazionale.
"Il gruppo è unito e compatto. E questo, credetemi, è un bel segnale. La squadra sta crescendo gara dopo ga­ra. E’ vero, dobbiamo migliorare ancora su diversi fronti. In ogni reparto. Però a mio avviso manca davvero poco per poter inver­tire la rotta. Me lo sento. A Bari voglio vincere. Non posso e non voglio accontentarmi di un pun­to. Neppure se dopo questa trasferta potre­mo sfruttare un doppio impegno casalingo. Il mio bilancio personale? Sono felice di essere qui, di aver intra­preso questa nuova affascinante avventura nel calcio italiano".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti