Ieri pomeriggio solito allenamento a porte chiuse per il Cesena al centro sportivo di Villa Silvia. Lavoro differenziato per Caserta che dopo gli esami clinici dovrà stare fuori dal campo per un paio di settimane. Igor Budan invece ha svolto altre visite mediche ed è stato accolto dal Dott. Martens: buoni risultati, l'attaccante croato presto tornerà ai suoi livelli se continuerà a svolgere il lavoro fatto fino ad ora.

Le interviste del pre partita.

Francesco Antonioli
"Nella mia carriera ho passato molti momenti difficili, è normale è la Serie A. Nelle ultime tre partite abbiamo pagato per un nostro eccesso di generosità,dobbiamo imparare ad accontentarci.F ino ad ora ovunque siamo andati abbiamo sempre fatto il nostro gioco, questo è importante, dobbiamo rimanere sul pezzo e lavorare. La Juve ha alcuni infortunati ma è comunque piena di campioni in grado di risolvere la partita in ogni momento, Del Piero e Quagliarella su tutti.
Abbiamo ancora tante partite davanti, questo mi fa stare tranquillo, abbiamo molti giovani che sono capaci di giocare in Serie A e l'hanno dimostrato, dobbiamo imparare a gestire le forze nei novanta minuti, spesso l'entusiasmo e la voglia di vincere ci si ritorcono contro soprattutto nei minuti finali. Dobbiamo essere solo veloci a colmare questo gap di mentalità, per il resto abbiamo tutte le carte in regola per fare bene".

Maximiliano Pellegrino
"Non lo so ancora se gioco a Torino, decide l’allenatore che deve fare le sue scelte. Io comunque sono pronto. Con il mio compagno Von Bergen mi trovo bene, siamo affiatati. In questa settimana abbiamo lavorato tanto. Bisogna arrivare preparati alla gara di domenica, facendo le cose giuste. L’amichevole contro l'Imolese è servita solo come un buon galoppo. Prendere questi gol alla fine ci fa male, ma ci stiamo allenando e riguardiamo tutto, per migliorare e cercare di non commettere gli stessi errori in futuro. Dobbiamo sempre dare il massimo e stare più che mai concentrati, continuando a lavorare come in questi giorni. 
Da questa crisi si esce stando uniti, allenandoci intensamente e dando tutti il cento per cento. Il campionato è molto equilibrato, la classifica è corta e questo è positivo: con una o due vittorie sali immediatamente, come in poco tempo scendi giù. Ci sono ancora tante partite, il tempo per fare bene c’è, ma l’importante è non perdere la testa e guardare sempre avanti. Questo anche se ci sono stati alcuni fischi, che a volte ci possono stare, ma noi dobbiamo dare di più e fare vedere che come tutti quanto vogliamo arrivare alla salvezza. Il nostro mister sta lavorando bene, cerca di dare il massimo per il bene del gruppo e ci crede tantissimo in questa squadra. Dobbiamo seguirlo al cento per cento, continuando a lavorare di squadra perché le partite si vincono col gruppo. Tutte le partite vanno affrontate con intensità, determinazione, convinzione, senza pensare all’avversario. Sappiamo bene che la Juventus è fortissima, ma credo che l’importante è come noi arriviamo preparati alla sfida: credo che possiamo fare bene. Chi temo di più dei loro attaccanti? Nessuno in particolare, loro davanti hanno giocatori di grande livello che possono segnare in qualsiasi momento. Può essere per noi un vantaggio la mancanza di alcuni giocatori come la loro maggiore stanchezza e spero che sia per noi di buon auspicio. Sono comunque convinto che sia molto più decisivo il nostro approccio alla partita".

Leonardo Bonucci
"Il Cesena verrà a Torino senza niente da perdere. Sarà una battaglia, come contro il Milan, e noi dovremo essere bravi a non abbassare la guardia".

Mister Ficcadenti
"Noi stiamo bene fisicamente ma la mancanza dello squalificato Colucci ci obbliga a cambiare qualcosa sotto l’aspetto tattico, soprattutto in fase di possesso palla. Rientreranno in squadra forze fresche come Von Bergen e Schelotto, mentre rimangono aperte alcune situazioni in difesa tra Pellegrino o Benalouane come centrale, Lauro o Ceccarelli come terzino. Partiranno per Torino anche Fatic, che ha recuperato dall’infortunio, e il giovane spagnolo Rodriguez.
A parte per i centrali difensivi, la Juventus può comunque contare su alternative di grande valore. Penso ad esempio a Grosso, che finora non ha mai giocato e quindi gli mancherà qualcosa sul piano della corsa e della brillantezza, ma è sempre un giocatore con quasi 200 presenza in A e 50 in Nazionale. Se in questo momento la Juve non ha la forza di Inter o Milan, è però una formazione molto compatta che lotta come una provinciale. Da parte nostra, dobbiamo continuare a giocare come nelle ultime gare contro Parma, Chievo e Sampdoria, anche se tecnicamente la Juve, nonostante l’emergenza, ha qualcosa in più di queste squadre. La nostra salvezza passa attraverso il gioco, però bisogna evitare certi errori di inesperienza e di gioventù. Sono fiducioso perché mancano ancora 29 gare ed inoltre ci sono squadre che stanno peggio di noi, sia come risultati che come gioco".

Gigi Delneri.
"Buffon deve svolgere il lavoro di recupero e questo è ciò che più interessa a tutti noi. Riguardo alla sua assenza di ieri, dipende dal tempo a disposizione, dagli sforzi che deve fare per riprendersi. Del resto mancavano altri giocatori, come Martinez, che è infortunato, o De Ceglie, che è stato operato. Non facciamo di una fotografia un caso Nazionale. Abbiamo molti out, ora perderemo Krasic per 25 giorni e Legrottaglie per più tempo. Sembra che tutto remi contro di noi, anche perché in questo periodo avremmo la necessità di
Recuperare energie e invece dovremo giocare degli anticipi importanti al sabato, come quello contro la Roma. Siamo sfortunati, perché abbiamo almeno dieci giocatori infortunati per trauma, All’inizio avevamo pagato dazio come è normale quando si cambia tanto come ha fatto la Juve, ma ne eravamo usciti bene. Ora abbiamo perso diversi giocatori, ma vogliamo recuperarli bene, senza rischiare nuovi infortuni, quindi concederemo loro tempi più lunghi, nonostante le tante partite. In attacco invece stiamo abbastanza bene. C’è Quagliarella e Iaquinta sarà a disposizione, anche se non potrà giocare dal primo minuto, vista la lunga assenza. Domani ci saranno anche le stelle della storia della Juventus allo stadio e mi auguro che, dopo i doverosi cori per loro, i tifosi continuino a starci vicino come hanno sempre fatto.
Non ci vuole Einstein per capire che Grosso giocherà, lo capirebbe anche mia nipote Giulia. E lo stesso vale per Sorensen…È un ottimo giocatore, sta facendo bene con la Primavera. Abbiamo fiducia nei ragazzi più giovani e siamo convinti che, nei modi e nei tempi giusti possano darci una mano importante. Dobbiamo pensare anche al Cesena: non attraversa un buon momento per quanto riguarda i punti e ha perso molte gare negli ultimi minuti, ma è una squadra solida, quadrata, che pratica un buon calcio e che ha giocatori interessanti come Jmenez. Mancherà Colucci, ma sono certo che daranno tutto per dimostrare di poter rimanere in serie A".

I convocati.

CESENA
Portieri: Antonioli, Cavalieri.
Difensori: Benalouane, Pellegrino,  Lauro, Nagatomo, Piangerelli, Ceccarelli.
Centrocampisti: Jimenez,  Schelotto, Gorobsov, Paonessa, Parolo, Appiah, Tachtsidis, Colucci.
Attaccanti: Ighalo, Malonga, Bogdani, Giaccherini.

JUVENTUS
Portieri: Storari, Costantino
Difensori: Motta, Bonucci, Sorensen, Grosso, Camilleri, Salihamidzic.
Centrocampisti: Pepe, Melo, Aquilani, Marchisio, Sissoko, Giandonato.
Attaccanti: Quagliarella, Amauri, Del Piero, Giannetti.

Decima giornata Campionato serie A TIM. Juventus 3 - Cesena 1
Domenica 7 novembre ore 15.00 Stadio Olimpico di Torino

Nella massima serie son 10 i precedenti con la "Vecchia Signora" all'Olimpico in serie A: 5 vittorie per la Juventus, 4 pareggi e una sola vittoria per il Cesena (0-2 a tavolino per lancio di petardo in campo a Sanguin nel 1987).

Diretta su:
Skycalcio 2 HD
Dahlia sport (canale 411) 
Streaming!!! (qui sotto)
Streaming link consigliato HD (qui sotto)




Gli altri match della giornata (clicca sul nome partita per lo streaming in diretta):

Bologna 2 - 0 Lecce (sabato 7 novembre 2010 ore 18.00)
Inter 1 - 1 Brescia (sabato 7 novembre 2010 ore 20.45)

Fiorentina 1 - 0 Chievo Vr (domenica 8 novembre 2010 ore 12.30)

Bari 2 - 3 Milan (domenica 8 novembre 2010 ore 15.00)
Lazio 0 - 2 Roma (domenica 8 novembre 2010 ore 15.00)
Napoli 2 - 0 Parma (domenica 8 novembre 2010 ore 15.00)
Sampdoria 0 - 0 Catania (domenica 8 novembre 2010 ore 15.00)
Udinese 1 - 1 Cagliari (domenica 8 novembre 2010 ore 15.00)

Palermo 1 - 0 Genoa (domenica 8 novembre 2010 ore 20.45)

DIRETTA GOL SERIE A (domenica 8 novembre 2010 ore 15.00)


0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha