Ieri alla ripresa degli allenamenti Schelotto e Bogdani sono rientrati con il gruppo dopo gli impegni con le rispettive nazionali.Ancora impegnati in nazionale invece Nagatomo e Von Bergen i cui rientri sono previsti nella giornata di domani. Durante l'allenamento odierno lavoro differenziato a scopo precauzionale per Giaccherini, Fatic, Schelotto, Appiah e Benaluane.Tutto il resto del gruppo è a disposizione dell'allenatore Massimo Ficcadenti.

La Lega Calcio ha deciso le prossimo giornate. Spostamento del calendario in vista di Fiorentina - Cesena (sabato 13 novembre ore 18.00), Inter - Cesena che si giocherà mercoledì 19 gennaio a San Siro alle 20.45.

Ermes Fulgoni, preparatore dei portieri rilascia qualche dichiarazione alla stampa.
"Dopo aver cominciato come giocatore nel Parma, appunto in porta, mi sono accorto che la mia aspirazione era un'altra: allenare i portieri. Nel 1990 questo sogno si avvera, mi chiama il Parma e io accetto. Prima Ballotta, poi Taffarel e Bucci poi un giorno arrivarono in prova due portieri. Ad uno dei due, dopo due ore di tiri in porta, non ero ancora riuscito a fare gol, quando mi chiesero un parere non avevo dubbi: 'Questo Buffon è un fenomeno, prendiamolo'. Si vedeva subito che era un predestinato e infatti è diventato il più bravo di tutti. Tornando al presente, Antonioli, a differenza del primo Buffon è già stato un grandissimo portiere e non ha bisogno di consigli, però è un piacere lavorare con lui perchè ha una concezione straordinaria del lavoro, predilige la qualità alla quantità e ha una gran voglia di mettersi continuamente in gioco. Il suo segreto è saper leggere le situazioni in anticipo, sul pallone ci arriva soprattuto con la testa. Il suo vice, Cavalieri, è eccezionale ma un difetto ce l'ha: ha trovato davanti a sè uno come Antonioli, resta il fatto che sono due professionisti e io li tratto allo stesso modo. Entrambi possono convivere seranamente".
Nicolas Gorobsov pensa al debutto stagionale probabilmente di domenica.
"La posizione di playmaker davanti la difesa è quella che prediligo mancando Colucci potrei giocare io, ma sono tranquillo anche in caso contrario. Mi sto allenando bene e se il mister decide di scegliermi sarò in grado di dire la mia. E' una partita delicata e ci vorrà tanta personalità, ma noi giocheremo per vincere senza prendere inutili rischi ma facendo noi la partita. Un sogno? riuscire ed entrare nell'Under 21 azzurra".

Il Cesena fa spesa al nord Europa: Astrit Ajdarevic (Orebro) è entrato nelle mire di Campedelli. Il centrocampista offensivo svedese è nelle mire di altri club europei ma un suo dirigende commenta così l'interessamento dei bianconeri: "Non voglio commentare le voci sulla trattativa con il Cesena. Posso dire che diversi club italiani stanno osservando i nostri calciatori e il Cesena rientra nella cerchia di queste squadre. Tutto ciò a conferma del fatto che i nostri giocatori sono appetiti in uno dei principali campionati europei".

Oggi rientreranno in Romagna i nazionali Von Bergen (titolare nella vittoria per 4-1 tra Svizzera e Galles) e Nagatomo (0-0 contro la Corea del Sud), con Schelotto e Bogdani che sono invece già da ieri agli ordini di Ficcadenti. Il tecnico bianconero potrà così riprendere da oggi a preparare al meglio la sfida salvezza contro il Parma. Nella seduta di ieri, intanto, lavoro differenziato, in via precauzionale, per Giaccherini, Fatic, Schelotto, Appiah e Benalouane.Tutto il resto del gruppo è a disposizione dell'allenatore compreso l'ultimo arrivato Igor Budan che sarà presentato oggi alla stampa.

Luca Ceccarelli è comparso sulla rivista del Cesena calcio.
Un inizio di campionato col botto, poi zero punti in 3 partite, che succede? 
A differenza di ciò che tutti si aspettavano i punti più importanti li abbiamo fatti con le squadre più quotate. Abbiamo affrontato l’inizio dl campionato con una buona forma fisica, ma è normale che, partita dopo partita, anche le altre raggiungano un buon livello di condizione. Certo, in queste ultime partite non abbiamo raccolto granchè, ma non eravamo dei fenomeni prima e non siamo diventati dei brocchi oggi. Abbiamo 7 punti in classifica ed è questo ciò che conta. Dobbiamo continuare a lavorare duro, i conti li faremo più avanti.
Come vedi questa sosta di campionato: cade a puntino per rimettere in ordine le idee?
Sicuramente è arrivata nel momento più opportuno. Dopo Udine il morale era un po’ basso. Si respirava un pizzico di tensione, ma con il mister stiamo lavorando con la giusta concentrazione ed il Parma ci darà le
risposte che cerchiamo. L’obiettivo è raccogliere punti importanti per la salvezza. Con la spinta del nostro pubblico possiamo farcela...

Un anno e mezzo fa la promozione in B, poi un altro pesante infortunio...diventi terzino e arriva la promozione in A: cosa si prova?

Come direbbe Mourinho ...3 tituli, quindi ne manca ancora uno. Scherzi a parte, il mio destino è cambiato dopo il gol di Torino lo scorso campionato. Allora il Mister mi ha dato una pacca sulla spalla e mi ha detto...
“se continui cosi puoi diventare un giocatore vero”. Io ci ho creduto ed eccomi qua.
Una dedica speciale...
Ho fatto il mio esordio in A a Roma davanti alla persona più importante della mia vita. Lei è di Roma, un’emozione unica...

Condividi
 
 

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha