BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

venerdì 27 agosto 2010

Notizie calciomercato 27-08-10

Luis Jimenez si rivolgerà alla Federazione Cilena per risolvere il suo contratto con la Ternana. Sul giocatore + piombato il Cesena che offre 1 milione€ per il prestito, più un riscatto cospicuo in seguito. La Ternana perà vorrebbe di nuovo avere il prolungamento e cedere solo in prestito il fantasista cileno.

Lo Monaco, dg del Catania, toglie dal mercato Mirko Antenucci. Il giovane attaccante rimarrà dunque in sicilia salvo sorprese da separato in casa. Su di lui Udinese e, la più vicina all'acquisto, Cesena.
Invece per Terlizzi, difernsore proprio ex bianconero potrebbe esserci un trattamento diverso.

L'alternativa rimane Rinaudo (Napoli), sempre ex cesenate e Knezevic (Livorno) inseguito da mesi ormai.

Se l'affare Antenucci non dovesse andare realmente in porto, pronto Gaboinetta. L'ex Crotone, che ha già trovato l'accordo con la società, potrebbe essere annunciato in giornata. Nell'affare potrebbe rientrare anche Djuric, del quale il Crotone ha richiesto un sondaggio.

Il colpo grosso sarebbe David Suazo dall'Inter ma la società di Moratti dovrebbe accollarsi quasi totalmente l'ingaggio (si dice i 3/4).

Si attende invece l'ufficialità da parte della società di Budan dal Palermo ma disponibile solo a dicembre.

Ufficiale - Il Cesena ingaggia quattro giovani talentuosi: Manuel Govoni, prelevato a titolo temporaneo dalla Giacomense, Alessandro Caruso e Mattia Vergnani dall'Athletic Felsina, e di Fabio Zuccheri, tutti e tre a titolo definitivo.

La trattiva con la Reggina subito scartata potrebbe invece avere risultati veritieri! Halfredsson ha già dato la sua disposizione per arrivare a Cesena e De Feudis, secondo la Reggina, dovrebbe arrivare già lunedì. Il presidente Foti pare che abbia contattato di persona il "Conte".

I greci del Panathinaikos potrebbero strappare il certo partente Papa Waigo (Fiorentina). Il giocatore era inseguito da molte società di A ma solo per il prestito. La trattativa, anche col Cesena, però è stata subito rifiutata dai viola per l'alto ingaggio del giocatore.

L'Atalanta tenterà il tutto per tutto da qui alla chiusura del mercato per Giaccherini. Offerta del doppio dell'ingaggio più 3 milioni € al Cesena ed eventualemente una contropartita tecnica. I bianconeri però accetterebbero solo Tiribocchi dichiarato incedibile.

Domani Roma - Cesena.
I convocati della Roma:

Portieri - Lobont, Julio Sergio, Doni.
Difensori - Castellini, Juan, Mexes, Riise, Burdisso, Cassetti, Rosi.
Centrocampisti - Pizarro, Taddei, De Rossi, Perrotta, Fabio Simplicio, Brighi, Menez.
Attaccanti - Vucinic, Totti, Okaka.

I convocati del Cesena:
Portieri: Antonioli, Cavalieri, Teodorani.
Difensori: Ceccarelli, Nagatomo, Pellegrino, Petras, Von Bergen.
Centrocampisti: Appiah, Colucci, De Feudis, Parolo, Piangerelli, Meza Colli, Schelotto, Tachtsidis.
Attaccanti: Bogdani, Giaccherini, Ighalo, Malonga.

Le parole oggi di Ficcandenti prima dell'esordio in campionato all'Olimpico.
"Abbiamo voglia di cominciare questa avventura che per noi ha inizio con una squadra forte e compatta come la Roma. Per molti dei ragazzi si tratta di un vero esordio in serie A da vivere con entusiasmo e concentrazione. Si tratterà di essere bravi a coprire tutti gli spazi sul terreno da gioco e di fare del nostro meglio. Abbiamo seguito la Roma anche nelle ultime prestazioni ed è sicuramente una squadra forte e sicura: in questa fase del mercato il Cesena sta lavorando sul gruppo per creare una compattezza che non tarderà a manifestarsi con l'inizio di gare importanti come quella di domani sera".

L'intervista completa a Luca Mancini.
Per cominciare, doppi complimenti per il salto dalla Lega Pro alla serie A. Vi aspettavate un percorso

del genere?
"Assolutamente no, Cesena però è una piazza che meritava la massima serie . La Lega Pro è stata solo una
parentesi, pochissime squadre nella storia del calcio italiano sono riuscite a fare come noi"

Cosa cambia nella gestione di una società, che nel giro di tre anni passa dalla Lega Pro alla serie A?
"Dal punto di vista aziendale si passa da un fatturato di 3-4 milioni di euro ad almeno 30. Cambiano quindi
molte cose: dalle strutture, al marketing, a tutto ciò che orbita intorno ad una società che milita in serie A. La nostra è una gestione meticolosa, puntiamo ad una chiusura del bilancio in pareggio"

Rispetto alla passata stagione avete cambiato allenatore, non c'è più il mister Bisoli protagonista di questo "doppio salto". E' stato un addio doloroso?
"Nello sport di doloroso non deve esserci mai nulla. Quella con mister Bisoli è stata una felicissima parentesi che si è chiusa altrettanto felicemente. Più volte la società ha manifestato affetto e riconoscenza al mister. Siamo pronti ad aprire un nuovo ciclo con Ficcadenti, sperando in una stagione positiva"

Come si pone il Cesena verso la tessera del tifoso? I tifosi come si sono mobilitati in questo senso?
"Qui a Cesena il problema della tessera si è vissuto con le stesse dinamiche manifestatesi nelle altre
città. Abbiamo una richiesta di 14 mila tessere, veramente tantissime. Ci sono ovviamente delle frange del tifo che preferivano qualcosa di diverso, però dobbiamo adeguarci"

Il calendario vi ha imposto un inizio molto difficile. Come affronterete l'avvio di stagione?
"Sicuramente è un inizio da brividi: siamo pronti ad affrontare tutto molto seriamente, ci stiamo attrezzando per giocarcela con tutti. Dobbiamo giocare una partita prima della chiusura del mercato, con l'organico ancora incompleto. Magari anche per la Roma sarà così.."


Dopo la Roma, ospiterete il Milan. State sperando che non arrivi Ibra?
"Al contrario! (ride, ndr) Spero per il calcio italiano che invece un campione come Ibra possa tornare sui nostri campi, rendendo più affascinante la sfida tra noi e loro"

A Gennaio si parlava di Schelotto alla Roma, grande rivelazione della passata stagione. È stato difficile tenerlo?
"E' stato un percorso complicato, con l'Atalanta che ha cambiato presidenza e quindi il modo di rapportarsi con noi. Il ragazzo comunque voleva rimanere qui e per noi è stato un grande orgoglio. Schelotto è un professionista eccezionale, un under 21, davvero un gioiello per noi"

Era vero l'interessamento della Roma?
"Si, come quello di tante altre squadre. Per noi l'interessamento della Roma è stata la conferma che abbiamo pescato bene in Argentina".

Domani giocate con una squadra che è arrivata ad un passo dallo scudettto. Chi vincerà il campionato?
"Vincerà il Milan, soprattutto se arriva Ibra"

Infine, un pronostico per domani sera?
"Noi ovviamente speriamo in un risultato positivo. Magari la Roma è ancora in fase di assestamento e riusciamo a fargli uno scherzetto!"

Anche Rizzitelli, ex bianconero fa il punto sul Cesena.
"Manca soprattutto un bomber dal gol facile, uno che là davanti possa fare la differenza. Per una squadra piccola come Cesena so che è difficile fare mercato, si fanno pochi acquisti e molti scambi e si pesca sempre di più tra gli svincolati. Una cosa però la voglio dire, Do Prado l'avrei tenuto, so che il 4-3-3 non è il suo schema, ma il brasiliano, se sta bene, è capace di vincerti la partita da solo" L'ex calciatore, ora commentatore Sky, si è fatto la sua idea anche sul dualismo Antonioli-Cavalieri "Antonioli non è certo l'ultimo arrivato, è un ragazzino di 40 anni e la pressione gli fa un baffo. Entrambi sono ottimi portieri, ma io punto su di lui, se lo merita".

Gli abbonamenti raggiungono quota 9750.

Molti tifosi della Roma domani sera diserteranno il primo tempo (si pensa per tutta la stagione) e disputeranno una partita di calcetto, questo si rende noto dai siti web giallorossi.

Condividi


Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti