domenica 5 settembre 2021

Lucchese - Cesena 1-2 2° giornata Serie C girone B 2021-2022

LUCCHESE - CESENA 1-2

Marcatori: 44' Corsinelli, 48' Ardizzone, 50' Candela

Sintesi della gara
Secondo match di campionato e prima trasferta del Cavalluccio oggi impegnato al Porta Elisa contro la Lucchese. Preventivate le assenze di Gonnelli e Adamoli, mister Viali si affida a Mulè e al neo arrivato Yabre, dal 1' dentro anche capitan Caturano. Partenza a favore dei toscani che, in due azioni nate da calcio d'angolo, non trovano la porta con Frigerio al 6' e Fedato al 9'. Cesena pungente al 26' con Zecca, tiro deviato da Coletta in corner. Quella del Cesena è una timida offensiva, infatti al 44' passa la Lucchese: da sinistra crossa Semprini è bravo Corsinelli a incornare alle spalle di Nardi, 1-0 a fine primo tempo. Mister Viali non ci sta dentro, all'intervallo dentro Rigoni per Yabre. La reazione romagnola è immediata e fa male ai rossoneri: al 48' Bortolussi inventa dalla destra e palla in mezzo per Ardizzone che mette a segno il gol del pari! È un Cesena furibondo, non può fare altro che andare in vantaggio al 50', Candela realizza il bis con un tiro al volo su assistenza di Zecca! Ancora Cavalluccio pericoloso, è Mulè al minuto 59 a fallire sugli sviluppi di un angolo. La Lucchese ci prova al 64' con Baldan ma il suo è annullato per fuorigioco. Zecca risponde al 67' con un tiro centrale parato da Coletta. Al 69' c'è il debutto di Pierini al posto di Bortolussi; rispondono i locali al 75' con Gibilterra per Corsinelli. Viali teme il peggio e al 81' mette Nannelli per Caturano. La Lucchese tenta il tutto per tutto all'83' con Shaka Mawuli per Belloni. Il Cesena dal canto suo si chiude a riccio e Bensaja spara su Nardi. Viali fa rifiatare con Tonin per Zecca, il quarto uomo problama 6 minuti di recupero. Il finale è palpitante, le torri bianconere reggono, tanto che Tonin in contropiede si rende pericoloso. Finisce così, con la festa dei circa 80 tifosi ospiti e Nardi che resta in mutande per maglia e pantaloncini dati in premio. Avanti così, con meno paura.

Il pagellone
Nardi 6,5: quando è chiamato in causa si fa sentire. Da segnalare il retropassaggio di Yabre salvato sulla riga al 28'. Negli ultimi 20 minuti di sofferenza dà fiducia, per il resto ordinaria amministrazione.
Candela 6,5: ancora da rivedere in difesa, dà spunti interessanti in avanti e si fa trovare pronto sul gol della partita. COLPO MORTALE
Mulè 6: ancora una prova di personalità e sostanza. Sulle palle alte è protagonista.
Ciofi 6: in coppia con Mulè funziona, si perde però Corsinelli nello svantaggio. Per il resto monitora la sua situazione come un georadar.
Yabre 5: sempre fuori tempo, gioca 45 minuti e rischia il rosso. Bene Viali che lo rivela a fine primo tempo. BOCCIATO
Ilari 6: con riserva, soffre tanto e non dà certezze. Mette almeno centimetri e ferma alcune ripartenze. Perde troppe palle.
Steffè 6: gira come una trottola ma dà botte a destra e manca. Regge il suo muro che protegge i compagni dietro.
Ardizzone 6,5: anche lui con riserva, alza il suo voto con il gol perché da regista non è all'altezza al momento, meglio da mezz'ala.
Zecca 6,5: parte a palla e poi si sgonfia. Ancora lui si fa pericoloso nel primo tempo dopo i minuti iniziali difficili. Nella ripresa cala vistosamente.
Caturano 5,5: il capitano ancora fatica ad ingranare. Speriamo in meglio.
Bortolussi 6: fa tanto lavoro sporco e si sbatte per la squadra ma non punge.
Rigoni 6: ancora indietro di forma, mette ordine nella ripresa ed esperienza.
Pierini 6: sparuti spunti ma il talento c'è e si vede.
Nannelli 5,5: pochi minuti giocati, 16 con recupero, ma tanti brividi.
Tonin sv

Viali 6: primi 15 minuti e gli ultimi 20 da dimenticare. Yabre lo delude e non rischia ulteriormente, mentre Gonnelli e Adamoli lo abbandonano. La squadra è molto giovane e agguanta i tre punti in maniera corsara con un uno due che fa ben sperare. Da segnalare il colloquio Favale - Zebi.

Curva Lucchese 6: un discreto colpo d'occhio anche in gradinata, sotto il sole di fine estate. Pochi cori ma tanti insulti.

Curva ospiti Cesena 6: poche presenze e la gioia è tutta per loro. Un bambino con la bandiera al vento porta il vessillo bianconero.

8 commenti:

  1. Alto che valutazioni da 6,5 quasi nessuno sufficiente squadra e società da incubo. Cronista e voti da rivedere perché falsati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 4 punti in 2 partite e venite qua a piangere. Pace.

      Elimina
  2. Ma nel secondo tempo con che modulo ha giocato il Cesena? (chiedo perché non ho visto la partita).

    Immagino con 3-5-2, ma chi c'era in difesa con Ciofi e Mule'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo vuol dire che Viali non ha alcuna fiducia in Munari terzino.

      Questo a sua volta vuol dire che, se gli infortuni di Adamoli e Gonnelli fossero seri o comunque da medio-lunga degenza, al Cesena servirebbero 3 rinforzi in difesa:

      - un vice Candela
      - un centrale di riserva, visto che anche Maddaloni è ancora out
      - un altro terzino sinistro

      Peccato che il Cesena possa solo tesserare altri 2 giocatori nella lista professionisti over e debba anche ancora dotarsi di un vice Caturano.

      Insomma, dal mercato degli svincolati, nella migliore delle ipotesi, arriveranno un difensore e una punta, ma basteranno? Ho paura di no.

      Elimina
  3. 4 punti in 2 partite, si c'è da piangere le ho viste tutte e due e dovevamo essere 0 punti, hanno venduto e lasciato partire tutto il possibile, vedrai dove andiamo a finire con questa squadra. Se tu ti acconti, io no. È una schifezza vedere giocare il cesena di quest'anno. Non c'è ne capo ne coda. Se non comprano qualcuno non si va da nessuna parte OK?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono d'accordo...temo che ci attenda un altra annata mediocre....

      Elimina

Più letti di sempre

Seguici su Facebook

Ultimi commenti