martedì 8 ottobre 2019

Cortesi preoccupa, Ricci e Russini ancora ai box

Qui Villa Silvia - La terza trasferta in Veneto si è conclusa con una sconfitta col punteggio finale di 2-1, il Vicenza si è rivelato essere un ostacolo troppo grande per la truppa di mister Modesto. Al Menti sono venuti fuori ancora i problemi che stanno caratterizzando l'avvio di stagione del Cesena: difesa ballerina con troppi gol incassati in proporzione alle opportunità create dagli avversari e un attacco poco prolifico. Su quest'ultimo punto sono praticamente esenti da colpe Butic e Sarao, i due centravanti stanno gonfiando la rete ma ciò che manca è l'apporto dei compagni. A parte il fuoco di paglia settembrino di Zecca, gli altri componenti del team bianconero faticano a segnare.
Il rientro dalla trasferta è avvenuto nella notte e Modesto ha quindi concesso la mattinata di riposo. Pomeriggio di allenamento al Rognoni in una giornata soleggiata e tiepida perchè la nona giornata attende all'Orogel Stadium Dino Manuzzi la Sambenedettese. Chi è sceso in campo al Menti ha svolto lavoro di scarico, mentre tutti gli altri hanno ripassato esercizi di forza e tattica applicata in campo. Nessuna novità dall'infermeria come alla vigilia della gara col Vicenza di Di Carlo: assente Cortesi atteso nelle prossime ore da esami strumentali alla caviglia destra, Ricci ha lavorato insieme al preparatore atletico Magrini mentre Russini si è dedicato solo ad esercizi di fisioterapia. Mercoledì nuova seduta mattutina a Villa Silvia.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti