sabato 26 gennaio 2019

Cesena - Sangiustese 1-1 24° giornata Serie D 18/19

CESENA SANGIUSTESE 1-1 (35' Cheddira, 97' Munari)

Sintesi
E’ un Cesena infinito che si salva con la Sangiustese al minuto 97’, all’ultimo istante quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo è il neo entrato Munari a riequilibrare la gara sull’1-1. La gara all’Orogel Stadium Dino Manuzzi è molto combattuta, con i marchigiani quadrati e accorti. Al 9’ è De Feudis a scaldare i guanti a Chiodini, poi Ciofi dopo due minuti è murato sul secondo palo. Il Cavalluccio spinge e Ricciardo di testa salta più in alto di tutti, ma Chiodini è super e salva la porta. Gli ospiti si rendono molto pericolosi dopo 2 giri di lancette ma Agliardi neutralizza il tiro ravvicinato di Cheddira. Al 35’ la Sangiustese va in vantaggio proprio col numero 9 in contropiede, al nono gol stagionale, gelando i presenti sugli spalti. La reazione del Cesena è immediata con l’esterno di Alessandro che è di poco alto ma prima dell’intervallo i marchigiani potrebbero raddoppiare: il diagonale di Pezzotti fa la barba al palo. Nella ripresa è un tiro al bersaglio, col Cesena però che non sfonda più per merito degli avversari che demerito proprio. Al 50’ Valeri spedisce alto sopra la traversa da posizione defilata, poi al 52’ Ciofi sul secondo palo centra la traversa. Dopo 4 minuti ancora Ricciardo si vede negare la gioia del gol da parte di un ottimo Chiodini e al 69’ di nuovo Ciofi defilato non infila nello specchio. Angelini alza i centimetri con De Angelis, Rutjens e Capellini ma i corner sono tutti infruttuosi. Il maxi recupero fa felice il Cesena perché in un parapiglia di Ricciardo, la palla carambola Ciofi e poi a Munari che di prepotenza, in mischia e tanti rimpalli, infila per l’1-1 finale.

Il pagellone
Agliardi 6: riesce a fermare Cheddira solo una volta. Nel secondo tempo blocca palloni e rimprovera i compagni sbadati.
Noce 6: regge l'urto in copertura. Le scodellate verso Riccardo non sono sempre perfette.
Ciofi 5,5: senso della posizione da rivedere, riceve metà dei porconi professati da Agliardi. È uno dei tanti a maledire la iella per non aver segnato.
Benassi 6: la difesa balla nei rari ma ordinati attacchi ospiti. Prova a darsi da fare in avanti, gli va male.
Valeri 6: buona spinta al netto di un paio di mancati rientri. Gioca alto dopo l'intervallo, i compagni non riescono a sfruttare le sue palle.
Campagna 5: inconsistente quando deve fare schermo in difesa. Palla al piede ancora peggio, troppi tocchi e pochi spunti. CAMPAGNA DESOLATA
De Feudis 6,5: onnipresente, va anche vicino al gol. Non siamo di parte, è soltanto rendere conto di quanto sia un uomo FONDAMENTALE per questa squadra.
Tortori 5,5: rare percussioni dalle sue parti. Prova a farsi vedere nelle zone centrali ma Angelini lo toglie dopo un'ora scarsa.
Fortunato 6: quasi 5,5. L'impegno c'è, i tentativi non trovano buona sorte. Unico vero problema: la posizione ibrida in campo sorprende anche i compagni.
Alessandro 6,5: tiene calda la sfera, purtroppo le altre maglie bianconere hanno un ritmo diverso. Oggi, più che mai, sarebbe servito un pizzico del suo egoismo per gonfiare la rete.
Ricciardo 6: lavoro prezioso, occhi aperti verso i compagni e nessun pallone sprecato. Le pallottole vengono fermate dal portiere ospite che mette mani e piedi per fermarlo.
Munari 7: passo da categorie superiori. I tuffatori marchigiani possono solo rincorrerlo. Dai e dai, riesce a trovare il gol più rocambolesco della stagione bianconera. MUNARIVIGLIOSO
Tonelli 6: verve nella manovra cesenate. Un po' frettoloso, mette comunque il pepe al deretano di Senigagliesi.
Rutjens 6: lanci mancini per scardinare il fortino avversario e la carogna giusta.
Capellini 6: vedi sopra, senza i lanci mancini.
De Angelis sv

Angelini 6: gli va grassa, tanto basta per ottenere il secondo pareggio con i rossoblu. Campagna gli dice male, Munari gli dice bene: ora converrebbe puntare sul secondo. 

Curva Mare Cesena 6: cori ripetuti non danno la giusta carica. Solo nel finale si sente il cuore bianconero.

Curva Ferrovia Sangiustese 5,5: salgono in cinquanta da Monte San Giusto. Tutti uniti farebbero bella figura.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti