BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio

lunedì 14 gennaio 2019

Benassi: "Partita importante col Matelica ma il campionato è lungo..."

Qui Villa Silvia - Al termine dell'allenamento di sabato mattina, mister Angelini ha concesso un giorno di riposo alla squadra che si è ritrovata lunedì pomeriggio al quartier generale di Villa Silvia per preparare il big match con il Matelica. Seduta tattica con esercizi incentrati su aspetti difensivi prima della breve partitella. Il virus influenzale ha colpito buona parte della rosa, gli ultimi ‘beccati’ sono stati Benassi e De Angelis: il primo ha lavorato a parte ma sarà comunque assente per la sfida di mercoledì in quanto squalificato mentre per il secondo non era nemmeno in gruppo. Allenamento differenziato anche per Zamagni, dolorante alla caviglia. La rifinitura andrà in scena al Rognoni martedì alle ore 14:30, di seguito verrà comunicato l’elenco dei convocati e ci sarà la conferenza del mister.

Sta proseguendo la prevendita per la sfida di mercoledì e il club bianconero, conscio del fatto che una parte della tifoseria non sarà presente all'Orogel Stadium Dino Manuzzi visto l'orario proibitivo, apre le porte ai giovanissimi. Dal mattino alla sede del Coordinamento e allo stadio dalle ore 13:00, qui tutti gli under 18 potranno acquistare gratuitamente i biglietti per l'accesso in Curva Mare o nei distinti.

Il difensore Maikol Benassi è stato ospite nella trasmissione Pianeta Bianconero, andata in onda su TeleRomagna: "Il rinvio della gara di Agnone non aiuta, io dovrò scontare la squalifica mercoledì e i compagni scalpitavano per giocare in Molise.
La partita col Matelica sarà importante, è il primo inseguitore ma sappiamo che il girone di ritorno è appena cominciato. Non importa se arriverà una vittoria o una sconfitta, il campionato è ancora lungo e siamo in testa, questo è ciò che conta. Anche nel mio anno in D a Parma avevamo un buon vantaggio a metà campionato. E' importante non credere mai di avere già la promozione in tasca.
Il gruppo è forte, ci divertiamo tutti al campo di allenamento e arriviamo positivamente ad ogni partita con il giusto approccio e una perfetta preparazione.
Da quest'estate ad oggi siamo migliorati tantissimo. Ogni elemento della rosa è coinvolto in questa crescita e mi auguro che non si fermi mai, anche i più giovani sono importantissimi nel nostro spogliatoio.
Anche nel momento di crisi non abbiamo mollato, dalla partita con il Montegiorgio siamo ritornati in carreggiata raccogliendo solo vittorie e il Matelica - per fortuna - è calato nel rendimento.
Il mio calcio di punizione? Ho giocato con Alessandro D'Antoni che le batteva tirando di piatto. Ora ho migliorato il colpo e può diventare un'arma pericolosa.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti