BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 17 febbraio 2014

Il giorno dopo di.. Cesena - Palermo 0-0

Corriere Romagna - Gol a parte è un gran Cesena
Qui Villa Silvia - Allenamento pomeridiano a Villa Silvia alla ripresa della settimana in vista del prossimo impegno a Carpi di sabato pomeriggio. Da valutare le condizioni di Ingegneri e Coppola alle prese con la riabilitazione. Rimane fermo ai box Campagnolo, per lui stagione finita.
Nel frattempo, a San Vittore si sono celebrati i funerali di Corrado Benedetti, storica figura nel panorama bianconero, prima come giocatore e poi come allenatore. Nella sua carriera in panchina ha portato alla storica promozione in Serie B dalla C nel 1997/1998 e con quella della categoria Berretti ha conquistato il titolo nazionale. Numerosissimi gli amici, familiari ed ex compagni presenti tra cui: Pransani, Marin, Piangerelli, Agostini, Lelli, tutta la squadra degli Allievi Regionali, Cuttone, Foschi, lo staff della Primavera, Bianchi, Novellino, il Sindaco Lucchi ed una delegazione dell'FC Bologna.

La folla gremita per l'ultimo saluto a Corrado Benedetti
Sotto inchiesta della procura di Forlì rimangono ancora i soliti quattro indagati: Igor Campedelli (ex Presidente del Cavalluccio), Maurizio Marin (numero uno di Cesena 1940 Srl), Potito Trovato (imprenditore alberghiero ed amministratore unico di Romagna Sport) e Graziano Pransani (ex Vice di Campedelli al Cesena). Spunta però, come afferma il Corriere Romagna di oggi in edicola, un primo dato ecomico importante: sarebbero 7 i milioni di euro che sono stati evidenziati in giallo nelle fatture sospette entrate nel mirino delle forze dell'ordine che indagano sotto le direttive del procuratore di Forlì Sergio Sottani. Il prossimo passo è quello di scavare a fondo sui diversi immobili appartenenti alla società ed il loro presunto valore raddoppiato dopo false perizie. Il numero degli indagati pare che sia destinato a salire.

Corriere Romagna - Bisoli si consola con la striscia record
Corriere Romagna - Fatture sospette per 7 milioni
La Voce - Cesena stai attento allo Spezia
La Voce - Ma il record di Benedetti è lontano
Il commento del post partita
Una marea rosanero si unisce a quella bianconera per una giornata di festa fuori dal campo tra vecchie amicizie e qualche cosa da mangiare. Sul rettangolo verde è il Cesena ad avere la spinta maggiore e ha diverse occasioni per colpire già a pochi minuti da inizio gara. E pensare che Succi si è accomodato in panchina per l'inedita coppia Rodriguez - Marilungo. Il primo si nasconde un po' troppo, mentre il secondo entra nel vivo dei giochi ma c'è un super Sorrentino a bloccare la strada della rete. Il Palermo tiene il campo ma non si affaccia dalle parti di Coser, poi con l'inferiorità numerica a causa del doppio giallo rifilato a Lazaar, la squadra di Iachini si chiude in trincea e non dà occasione ai bianconeri di strappare con arroganza i tre punti. Hernandez è un fanstama, mentre Lafferty non ha possibilità di gioco tanto che Capelli potrebbe bersi un the caldo. Un'ottima prestazione che rilancia le ambizioni di classifica, anche se il guizzo finale è mancato.

Il triplice fischio
A due facce la gara: prima dinamica e battagliera, poi solo barricate e assalti ad una porta, quella del Palermo. Il sig. Merchiori di Ferrara fa tutto nel primo tempo: sventola cartellini a Krajnc (causa il taglio a Morganello in testa), Lazaar (al 25' sgomita Volta e al 33' entra in gioco pericoloso su D'Alessandro, quindi rosso estratto), Lafferty (stende Renzetti a palla lontana), Vasquez (30', atterra da dietro Marilungo) e Belingheri (vedi Vasquez, ma il malcapitato è Ngoyi). Nella ripresa, al minuto 93' espelle Maresca per brutta fallo a piedi uniti sul povero Gagliardini, man of the match. Una incomprensione, forse, con Iachini costa il cartellino anche al tenico dei rosanero, decimati nella gara col Cesena.
I minuti di recupero sono stati 3' nel primo tempo per le numerose sanzione date e l'ingresso della barella a causa dell'infortunio a Morganella. Nella seconda frazione si è replicato, forse si poteva dare un po' più di 3 minuti visti anche i tantissimi corner segnalati.
Non ci sono stati off-side dubbi.
Nel complesso dunque è stata una gara ben ammaestrata dal direttore e si porta a casa un bel voto.
Merchiori 6,5
Citro 6 - Marinelli  6

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti