giovedì 31 maggio 2012

Lo sbotto di Buffon e le "vergogne"

La Gazzetta dello Sport - Sparata Buffon
Qui Villa Silvia - Si è arrivati agli sgoccioli della stagione 2011/2012, a giorni sarà decretata la fine degli allenamenti post campionato e il rompete le righe concederà il periodo di vacanza ai calciatori.
Corriere Romagna - Il Cesena e il dilemma numero 1
Ad Euro 2012, tra pochi giorni il via, nessun calciatore bianconero sarà presente. Solo l'ex Giaccherini ha resistito ai tagli dei ct delle nazionali. Pudil è stato scartato all'ultimo dalla nazionale ceca, mentre Moras si è fermato per infortunio.

Continuano le indagini sul calcioscommesse e ieri ha parlato Gianluigi Buffon a riguardo dopo le sue uscite pericolose del 25 febbraio "Il gol di Muntari? Non mi sono accorto che la palla fosse entrata. Ma di sicuro non l’avrei detto all’arbitro" e del 25 maggio "In alcuni casi si dice: meglio due feriti che un morto. Ogni tanto penso sia giustificato fare qualche conto", a riguardo dei pari combinati di fine stagione. Ora non solo... Le tante vergogne a cui si riferisce Buffon però non sono quelle del pallone, ma quelle extracalcistiche. "Ci sono vicende giudiziare a voi lo sapete due tre mesi prima. Uno parla con i pm e voi lo sapete 10 minuti dopo, è una vergogna. Fuori da Coverciano c'erano le telecamere dalle 6 del mattino." Questo lo sfogo contro i giornalisti e la stampa, senza contare la strumentalizzazione, a suo avviso, dei media per le sue due frasi riportate sopra. "Non posso dire quello che cuore e mente pensano. Ho avuto l'ennesima conferma che alle fine le persone con la coscienza a posto e senza scheletri nell'armadio non possono esprimere il loro pensiero. Credo che la prima cosa da preservare sia la democrazia, e la libertà. E dispiace sentire poi da voi giornalisti le paternali. Se andrò dai pm di Cremona? Ditelo voi, l'itneressato lo sa sempre per ultimo. Io comunque ho piena fiducia nei pm: solo loro possono fare piena giustizia. Non c'è nulla di peggio che giocare o speculare sulla vita delle persone.". Il numero uno della nazionale rafforza anche le opinioni rilasciate da De Rossi sul paragone al 2006. "Questa volta può anche essere, è coinvolto l'intera sistema del calcio, allora era coinvolta al 90-95% uan squadra ed è normale che ora la cassa di risonanza sia maggiore."
La replica del procuratore Di Martino non si fa attendere "Se quella di Buffon è un’opinione, magari non la condivido ma non m’interessa. C’è libertà e si può criticare qualsiasi cosa, magistratura compresa. Se invece si riferisce a una situazione specifica e vuole rendermi edotto di qualcosa che riguarda l’inchiesta, si faccia avanti tramite un avvocato: lo ascolterò volentieri. E comunque stia tranquillo: io non lo convoco, turberebbe l’avvicinamento all’Europeo dell’Italia, per cui farò il tifo."

Notizie calciomercato. Ieri mattina è avvenuto a Torino l'incontro tra Campedelli e Marotta. Il clima è stato sereno e c'è la possibilità che la Juventus arrivi a sborsare oltre 4milioni € (il Cesena ne chiede 5) per la seconda parte di Giaccherini, in quanto la società bianconera ha rifiutato le lusinghe di altri club come il Wolfsburg. La Vecchia Signora ha così offerte contropartite tecniche: Tuttosport indica Giandonato, Libertazzi e Gouano ma ci sono stati solo rifiuti. Tra una decina di giorni ci sarà l'incontro definitivo a parere de La Gazzetta dello Sport. Da Torino a Milano, sede Inter. Da discutere le quattro comproprietà: Caldirola sarà confermato e arriverà a Cesena (solo se un club di A riscattasse la parte bianconera allora ciò non si veirificherebbe), Livaja probabilmente sarà riscattato dai neroazzurri. Mentre sono rinnovate le compartecipazioni di Garritano e Pedrabissi.
Capitolo portiere: il 30 giugno scade il contratto di Antonioli. A chi dare la porta? All'esperto o al novello, non di tanto, Ravaglia?
Rodriguez rimane un obbiettivo del Chievo Verona. Rientrano dai prestiti anche Tattini e Petti con Caidi, ma probabilmente saranno rigirati nei nuovi campionati minori, tutti e tre ancora acerbi per la cadetteria. La Voce di Romagna aggiunge anche l'arrivo imminente di Cori, Turchetta è quasi ufficiale (lo ha scritto anche lui stesso su facebook dell'arrivo in bianconero) e De Cenco. Anche Giovanni Rossi spera di rimanere.

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti