Qui Villa Silvia - Ieri è iniziata la settimana col nuovo preparatore Vincenzi in un pomeriggio da brividi. Oltre per la classifica glaciale, anche l'inverno ormai è alle porte. Arrigoni ha prima fatto svolgere il riscaldamento sul campo in erba per poi passare al lavoro aerobico vicino al campo centrale in sintetico. I giocatori sono stati allenati con palla al piede alla verticalizzazione ed agli inserimenti, con rapidi scambi di palla. Successivamente la truppa è stata divisa in tre gruppi: difensori, centrocampisti e attaccanti. I primi agli ordini del vice allenatore Corino si sono allenati su alcuni movimenti difensivi mentre i centrocampisti si sono esercitati su lanci e aperture sulle fasce. Per gli attaccanti scatti in profondità e tiri verso la porta di Antonioli; tra questi, anche Candreva, a conferma della volontà del tecnico di schierare il giocatore una decina di metri più avanti, nel ruolo di trequartista. Ormai al buio della sera, si è svolta la partitella finale a ranghi misti, top Bogdani e Mutu con due doppiette, flop Malonga ed Eder. Assenti Von Bergen e Livaja, hanno svolto allenamento a parte sia Ghezzal che Martinez: per entrambi solo corsa e lavoro al chiuso in palestra. Per loro non si prospetta il recupero per Bologna. Ben diversa la situazione di Martinho: ha svolto solo la partitella finale, prima era impegnato a Verona a svolgere esami clinici.
Oggi allenamento mattutino ore 10.00 e pomeridiano ore 15.00 a Villa Silvia.

Nel reparto finanziario intanto, ieri il Cesena ha finito di versare gli stipendi di luglio,agosto e settembre ai giocatori tesserati di prima squadra e settore giovanile. In totale le casse si sono svuotate di 18milioni € lordi.

Francesco Antonioli oggi ha parlato in conferenza stampa.
"Stiamo lavorando per far del nostro meglio per uscire da questa situazione. Il Mister ci sta dando utili suggerimenti, basta fare solo un risultato positivo. Bisogna interpretare la partita nella maniera giusta, senza rischiare di dare occasioni agli avversari. Sarà una partita complicata, loro staranno attenti e cercheranno di fare la partita su di noi, dobbiamo stare attenti.
Sarà una partita difficilissima, abbiamo dei problemi, ma dobbiamo risolverli. La situazione è critica ma abbiamo il dovere di risollevare la classfica. Adesso sappiamo che manca qualcosa e bisogna riuscire a puntualizzare il lavoro fatto e cercare di evitare la troppa voglia di fare che porta a sbagliare. Ognuno di noi deve fare qualcosa di più e non bisogna lasciare nulla al caso. La pausa ci ha fatto lavorare con più calma. Il gruppo è sano, si lavora bene e si sta bene, manca probabilmente i risultati, che ti fanno vivere con fiducia. Avere troppa voglia di risolvere i problemi molte volte te li crea. Non c'è un giocatore solo su cui puntare per la riscossa, io punto su tutti."

Casteldebole (Bologna) - Ieri gli uomini di Pioli hanno svolto due sedute, una al mattino ed una al pomeriggio. Assenti i nazionali Gillet, Krhin, Kone, Perez, Ramirez e Taider, oggi allenamento alle 15.00.

Ieri Daniele Parovanova ha parlato in conferenza stampa a Bologna.
"Sono stanco e rammaricato di leggere sin da questa estate giudizi negativi sulla difesa sui giornali. E' da allora che sento voci controproducenti al nostro reparto, ma non è così. Noi diamo sempre il meglio per la maglia e se è così a gennaio la società prenderà provvedimenti. Non voglio andarmene, sia chiaro ma sino alla finestra di mercato saremo solo noi. Domenica è importante fare bene col Cesena, non è una partita normale, è la partita che vale la stagione."

Notizie calciomercato. Pare che l'offerta per Parolo sia giunta da Roma: la Lazio offre 3milioni € con prestito di Kozak per la metà del mediano apparso sin qui in netto calo rispetto allo scorso anno.

0 commenti:

Posta un commento

Commenti recenti

Design by NewWpThemes | Blogger Theme by Lasantha