BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 25 aprile 2011

News Ac Cesena 25-04-11

Igor Campedelli oggi ha parlato davanti ai giornalisti. Dopo la splendida vittoria a Bologna con gol di Giaccherini e Malonga.
"La vittoria del derby contro il Bologna è stata emozionante e importantissima per la nostra corsa alla salvezza ma si tratta solamente di una tappa, una tappa storica e bellissima ma ancora non possiamo festeggiare.Dobbiamo lottare fino alla fine del campionato finchè la matematica non dirà che il Cesena è salvo io in primis, la società e tutta la squadra lavoreranno per l'obiettivo che ci siamo prefissati all'inizio del campionato: la salvezza.
Tornando alla partita di sabato contro il Bologna voglio ringraziare i nostri responsabili della sicurezza Gianluca Campana e Gianluca Galassi per il lavoro svolto sabato e nei giorni precedenti, ringraziamento che allargo anche le forze dell'ordine.
Il Cesena è una squadra che non hai mai mollato, che non si è mai fatta sottomettere eccessivamente dall'avversario; penso già alla partita di sabato sera contro l'Inter,  è una partita difficile che dovremo però affrontare con la mentalità di chi comunque deve fare punti.
Su Ficcadenti dico che come è cresciuta la squadra negli ultimi mesi è cresciuto anche lui, oggi abbiamo tutti un pò più di coraggio.Coloro che sono arrivati a gennaio hanno migliorato la rosa della squadra e la competitività del gruppo.
Per salvarsi credo che occorreranno 42 punti.
In un momento concitato come questo non penso minimamente al mercato, non ci sono contatti in corso con le altre società e anche se mi chiamassero rimanderei tutto a fine campionato.Sono contento per la prestazione della squadra, su Malonga dico che è un ragazzo con mezzi eccezionali che deve trovare la sua dimesione, molto dipende da lui spero che trovi continuità e dia il suo apporto per il finale.
Pensiamo subito alla partita di sabato contro l'Inter, ricominciamo subito a lavorare e guai a mollare e a pensare di essere già salvi."

Qualche aggiornamento sulla faccenda degli ultras del Bologna e il pub di Cesena Bombonera in zona stadio di fronte alla Curva Mare. Le notizie trapelate sono poche, anche a causa delle festività ma a quanto pare i "danni" procurati allo stabile non sono nè gravi, nè lievi. Spieghiamoci meglio: probabilmente o l'attività bolognese è stata ridicola, o i giornali locali hanno esagerato travisando i fatti. Il locale non dovrebbe aver subitì danni e l'unica cosa vera sarebbero state le scazzottate tra i pochi presenti (essendo tarda notte, le 2.30 circa): le 5 auto rossoblu composte da almeno 20-25 membri si sono affrontate con i cesenati, addirittura si parla senza fonti ufficiali, OVVIAMENTE, di un'auto rimasta a Cesena nel paracheggio. Evidentemente ai rossoblu non è andata bene a scapito dei bianconeri.

Anche oggi giornata di sospensione per le festività natalizie. I cancelli di Villa Silvi alla Celletta (frazione di Cesena) saranno aperti molto probabilmente domani mercoledì 26 aprile, per la ripresa delle sedute in vista della sfida in anticipo alle 18.00 di sabato 30 contro l'Inter.
Paolo Sammarco sarà disponibile a centrocampo e rientra dopo la squalifica dei due turni imposta dal Giudice Sportivo dopo i fattacci di Palermo. Sostituirà molto certamente il capitano Giuseppe Colucci che dovrà saltare per squalifica il match contro l'Inter.

Parte dell'intervista a Milan Djuric, attaccante di peso in comproprietà tra Cesena e Parma ma ora al Crotone in Serie B.

"Qui a Crotone ho trovato più fiducia e più minuti, partendo sempre da titolare e poi la squadra sta facendo un gran finale di stagione e anche questo mi aiuta a fare bene."

Ad Ascoli, cosa ti era mancato di tutto questo?
"Ero partito bene e mi è dispiaciuto finire in quel modo. Dopo il cambio di allenatore, mi sono ritrovato messo da parte e quando a gennaio hanno preso un’altra punta ho capito che dovevo cambiare aria."

L’allenatore che ti ha messo da parte è stato Castori, che avevi avuto anche a Cesena...
"Sì. A Cesena ero ancora giovanissimo ma anche lì mi faceva fare solo pochi minuti ogni tanto: evidentemente Castori non ha una gran considerazione di me."

Riesci a seguire anche la stagione del Cesena?
"Certo, ogni volta che posso mi guardo le partite in tv. Già da quest’estate si vedeva che questa era una squadra con gli attributi. Dopo che me ne sono andato, poi sono arrivati anche altri giocatori e la squadra sta facendo una grande stagione. Le difficoltà che ha avuto erano inevitabili: tutti sapevano che ci sarebbero stati dei momenti così."

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti