BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

sabato 18 settembre 2010

News Ac Cesena 18-09-10

L'allenamento di oggi a Villa Silvia sarà a porte chiuse come la settimana scorsa.
L'intervista di Ficcadenti nel pre partita di Cesena - Lecce.
“Cambierà poco o nulla, perché quando una squadra sta bene, il compito dell’allenatore è quello di fare meno danni possibili. Molti pensavano che il nostro campionato sarebbe incominciato solo alla terza giornata contro il Lecce, ma per noi in ogni gara ci sono tre punti in palio. Se con avversari come Roma e Milan abbiamo dovuto superare difficoltà di tipo tecnico, domani ci troveremo di fronte ad un squadra che farà una partita d’attesa e quindi avremo meno spazi a disposizione. Credo comunque che il Lecce verrà qua per vincere, noi quindi dovremo non scoprirci ed essere bravi a mantenere l’equilibrio quando attacchiamo.
Dopo la vittoria contro il Milan i miei giocatori erano molto felici, ma non si sono lasciati andare ad una particolare euforia. Li ho visti tranquilli e questo è un segno di maturità, perché significa che sanno che non possiamo fermarci qui. Affronteremo il Lecce con la stessa concentrazione delle gare precedenti, sapendo che un’eventuale vittoria sarà importante non solo per la classifica, ma anche dal punto di vista psicologico, in quanto ci consentirà di lavorare e di crescere con più tranquillità. L'allenamento sarà a porte chiuse. Ci piacerebbe che venissero a vederci anche in 5.000 ma poiché proviamo i calci piazzati, non vorremmo che tra il pubblico si nascondesse qualcuno del Lecce, perché altrimenti il nostro lavoro verrebbe vanificato”.

Servizio Rai2 Ac Cesena e Chievo Verona (le piccole rivelazioni delle provinciali)

L'ex Napoli, Juventus Oliveira dice la sua su Cesena - Lecce di domani.
“Finalmente ho scontato la squalifica per due giornate, che risaliva allo scorso campionato in Uruguay e adesso sono a disposizione di mister De Canio e se me lo chiederà sono pronto a dare una amano nella gara a Cesena. Il Lecce che è sceso in campo contro la Fiorentina mi è piaciuto molto, l’atteggiamento era quello giusto e lo dovremo mantenere in tutte le partite, lottando dal primo all’ultimo minuto. Nel reparto avanzato c’è concorrenza, per me non è un problema, io lavoro sempre a mille, poi dipende dal tecnico, che farà le sue scelte; in attacco ci sono tanti bravi calciatori e in questo momento siamo tutti a disposizione. Ho una gran voglia di fare bene in questa mia nuova esperienza a Lecce; nelle mie precedenti squadre in Italia ho commesso degli sbagli, forse dovuti alla mia giovane età, ora sono più maturo, sono cresciuto ed ho capito come funziona il calcio italiano. Domenica saremo impegnati a Cesena e se non faremo le cose giuste avremo problemi, come gli avremmo contro ogni avversario; ci sarà da tenere gli occhi ben aperti perché se concedi alla squadra romagnola le ripartenze ti fa male”.

L'agente di Do Prado, Piccoli parla del suo assistito in prestito al Southampton.
“Guilherme si trova molto bene in Inghilterra, è felice di aver avuto questa opportunità anche se non ci può certo dire che la trattativa sia stata delle più semplici”.

Anche Bogdani affronta il tema Lecce.
"Stiamo preparando la gara contro il Lecce come abbiamo fatto per la Roma e il Milan consapevoli dell'importanza di questo incontro. Lecce è infatti una squadra che lotta come noi per la salvezza. Sappiamo che per la Serie A dovremo giocare compatti in attacco così come in difesa. Sono ottimista: faremo una bella partita, ma consapevoli del fatto che questi sono tre punti preziosissimi per il nostro obiettivo salvezza. Ci lasciamo alle spalle due partite dove abbiamo dato tutto per fare punti, e ci siamo riusciti. Il calcio è bello per questo! Sapevo dentro di me che con il Cesena, con questi ragazzi e il Mister Ficcadenti avrei fatto bene. Ci sentiamo in forma e stiamo bene anche psicologicamente. Voglio mettermi a disposizione di questa squadra nella quale inserirsi è stato facilissimo: conoscevo già Caserta, Pellegrino e Colucci. Qui si sta davvero bene, l'ambiente e la città sono ottimi. Un clima davvero familiare".

Un ex di entrambe, Pellicori fa il suo pronostico su Cesena - Lecce.
"Tiferò Cesena naturalmente è una squadra che è partita a razzo, meglio di così non poteva fare. Ha tutte le carte in regola per salvarsi. Poi c'è Antonioli che è immortale, Bogdani che ha esperienza da vendere e attendo impaziente di vedere Jimenez. In più c'è Piangerelli, un grande professionista, abbiamo giocato insieme a Lecce. A livello di individualità è messo melgio il Cesena ma il Lecce è comunque una buona squadra anche sono sicuro che domenica vincerà il Cesena due a zero".

Lo sprint iniziale del Cesena in campionato visto da Mattia Toffoluti, preparatore atletico dei bianconeri.
"Abbiamo solo lavorato molto bene sin dal ritiro di Malles questo è il nostro segreto. Mi ritengo uno sceneggiatore di questo film in cui il regista è Ficcadenti, a lui spettano i meriti anche se riconosco che questa squadra ha voglia di lavorare e mostra uno spirito di sacrificio unico. Non abbiamo programmato nessun tipo di preparazione in base agli avversari, ma soltanto lavorato sodo. Il Cesena corre perchè ha benzina nelle gambe. Ho improntato una preparazione insolita per il calcio, facendo correre molto i giocatori. Sin dai primi giorni ho introdotto le serie di corsa sostenuta e continuata da 1500 metri, aggiungendo esercizi di fitness e lavoro specifico. Si è lavorato anche di testa, permettendo ai ragazzi di dare di più in partita quando si trovano di fronte alla stanchezza. Poi mi son concentrato sulla potenza aerobica e la reattività sulla forza gettando le basi per un lavoro a lungo termine".

Rizzitelli commenta così la sua ex squadra.
"Non me l'aspettavo e per questo sono ancora più contento per la squadra e per Ficcadenti, si sono presi anche una bella rivincita su tutti quelli che li davano per spacciati. Ora arriva il difficile, anche per Giaccherini e Schelotto, ormai li conoscono tutti, non sono più una sorpresa, anche la critica diventerà più severa, da adesso per avere un 7 in pagella dovrai giocare da 8. Contro il Lecce poi sarà una partita difficile, i salentini verranno qua a chiudersi e provare a ripartire e il Cesena dovrà fare la partita e impiostare la gara in modo diverso da quelle con Roma e Milan".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti