BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

lunedì 13 settembre 2010

News Ac Cesena 13-09-10


Ancora esalatato per la vittoria col Milan, Von Bergen parla alla stampa.
"Tutta la squadra ha fatto molto bene. Questa vittoria è il frutto del lavoro svolto in settimana, diciamo che effettivamente è stata la partita perfetta. Quando hai campioni come Ibrahimovic, è dura. Ha una forza fisica incredibile. Quando prende palla e la difende è impossibile portarla via, un vero gigante, ci vuole pazienza e l’aiuto di tutti".


Scandaloso il commento di Berlusconi, anche se molto ironico "Il Milan ci ha dato dei dolori, ma non ha giocato male: direi che spesso il Milan ha incontrato arbitri di sinistra"riguardo alla sconfitta del Milan. C'è anche da dire che dalla Mare è partito un coro "Berlusconi in galera" e anche Galliani è stato colpito con molti slogan personali. Detto questo il Milan esce sempre con 0 punti dal Manuzzi e la città può sperare nella salvezza se il ritmo sarà costante.
Il Sindaco Lucchi non si sbottona e risponde per le rime!"E' bene che Berlusconi si rassegni, se il Milan ha perso non è per colpa dell'arbitro, ma di una vecchia regola che vale nel calcio ma non solo: una squadra orgogliosamente operaia batte sempre una squadra di 'fighetti'. Se Berlusconi avesse assistito alla partita asieme ai 24.000 di Cesena se ne sarebbe accorto in presa diretta..".
La replica invece di Giaccherini è più soft, autore del secondo gol che ha paralizzato i rossoneri.
“Arbitri di sinistra? No dai, il Milan ha perso perché abbiamo giocato meglio noi. Lobiettivo resta la salvezza, ma sinceramente non mi aspettavo che avremmo conquistato quattro punti con Roma e Milan".

Giaccherini e Bisoli

Anche Pato non ha digerito la sconfitta: "Avevamo segnato due gol e l'arbitro li ha annullati. Ibrahimovic non ha segnato un rigore e non è certo da lui commettere certi errori".

Ieri ed oggi riposo per i reduci di sabato. Invece chi non ha giocato oggi sosterrà l'allenamento. Da verificare le condizioni di Caserta che dovrebbe però rientrare martedì in gruppo.

Il Centro Coordinamento Clubs sta già organizzandosi per la strasferta di Catania. "Il Coordinamento Clubs Cesena sta organizzando la trasferta di Catania, ricordiamo che giochiamo il turno infrasettimanale mercoledì 22 settembre alle ore 20,45. Per chi volesse partecipare a questa trasferta contatti la nostra sede allo 0547.632502 per avere ulteriori informazioni. Per chi volesse partecipare a questa trasferta contatti la nostra sede allo 0547.632502 per avere ulteriori informazioni. Queste alcune piccole indicazioni: partenza da Bologna nel primo pomeriggio e il ritorno è previsto la mattina di giovedì 23 alle ore 8,00 circa a Forlì, per motivi organizzativi abbiamo bisogno di confermare i posti in aereo entro sabato 18 settembre".

Cagni fa il punto sul Cesena, dopo la grande prestazione di sabato.
"Ho visto un Cesena con grande compattezza e condizione fisica. Ha anche giocatori giovani ma importanti come Giaccherini e Parolo. Poi si sta assistendo ad una rinascita di Bogdani. Sta dimostrando di essere una squadra pericolosa. Inoltre il Milan ha di nuovo pensato all'attacco e poco alla difesa. Questo non succede da oggi ma da un po' di anni, dove si pensa di più allo spettacolo e quindi ad investire su attaccanti, quando a mio avviso servono dei difensori".

Il Cagliari di mister Bisoli ne rifila 5 alla Roma. Contentissimo il tecnico però ricorda anche i bianconeri che fanno parte del suo recentissimo passato con le due storiche promozioni consecutive.
"Sono felice per i bianconeri io ho due cuori uno per Cesena e uno per il Cagliari".

I commentatori delle tv spesso son di parte e favoriscono le grandi, ma Caressa non si è fatto condizionare più di tanto sabato. Tra l'altro è abituato ad andre a Riccione, in cui risiede spesso.
"Il Cesena mi ha impressionato contro la Roma. Si impegna e corre molto anche se forse gli manca ancora l'uomo gol. Gli uomini in più sono sicuramente Giaccherini e, se torna in forma, Jimenez. La salvezza è tutta da guadagnare ma l'organico c'è".

Grandi parole di stima di Massimo Ambrosini, nonostante la sconfitta.
"E' veramente strano ritornare in questo stadio. Non ci entro da più di 15 anni e non avrei mai pensato di tornarci. Però mi fa piacere tornare perché riabbraccio una società a cui sarò eternamente grato. Devo tutto al Cesena".

Il ct del Giappone Zaccheroni ha assistito dalla tribuna alla partita cogliendo importanti risvolti positivi tralasciando l'ottimo risultato.
"Se il Cesena avrà il coraggio di giocare sempre la partita senza pensare solo a difendersi, potrà raccogliere importanti soddisfazioni. Ho visto un gruppo compatto con una grande gamba".

Malonga ha commentato così il suo scampolo di partita.
"Quando sono entrato il mister mi ha detto di tenere palla e credo di avere fatto il mio. Abbiamo fatto una partita perfetta: chiusi ma pronti a sfruttare le ripartenze. Personalmente so che devo lavorare per trovare spazio ma io sono ambizioso e presto arriverà anche il mio momento".

Il centrale difensivo Pellegrino interviene anch'egli.
"Il Milan ha provato subito a prendere l'iniziativa ma con il passare dei minuti anche noi abbiamo preso maggiore fiducia intraprendendo al meglio la gara. Dietro l'intesa è buona, anche se abbiamo ancora qualche problema per intenderci perché, a parte Ceccarelli, siamo tutti stranieri. Che emozione giocare in uno stadio così!".

Il Sindaco Lucchi commenta la festa allo stadio.
"E' andato tutto liscio, nessun disagio particolare e traffico accettabile, il piano predisposto ha funzionato. Ho visto tanti bambini e famiglie, questo è il calcio che mi piace".

L'ex ct Vicini stupito dalla prestazione superba del Cesena.
"Non me l'aspettavo, sono sincero attendevo il Milan e invece un Cesena veloce e aggressivo ha vinto con merito la partita. Una serata stupenda, un pubblico meraviglioso. La cosa importante è stato imporre un ritmo che i giocatori del Milan non potevano sostenere, ma conta anche l'aggressività, i bianconeri erano sempre in pressing commettendo pochi falli. Le punizioni, infatti, sarebbero state un problema".

Capitan Colucci, oggi a freddo torna sul Milan con grande umiltà.
"Mi dispiace che tutta l'italia parlasse solo del Milan abbiamo dimostrato di esserci anche noi. Il nostro campionato, però, inizia domenica col Lecce. Questi 4 punti sono un bonus. Il Cesena deve lavorare al massimo dal martedi alla domenica, con la volontà di cercar sempre di migliorarsi, sarebbe un grave errore cullarsi sugli allori. Ci mancano ancora 36 punti per raggiungere la salvezza e scendere di concentrazione è molto facile. La vittoria sul Milan ci ha portato 3 punti extra meritati perchè abbiamo eseguito alla lettera quello che il nostro mister ci ha chiesto".
In vista del prossimo match col Lecce.
"Domenica ci attende una gara difficilissima ed è li che cominceremo a confrontarci con le squadre che lottano per il nostro vero obiettivo, che resta la salvezza".

Notizia di calciomercato: la Juventus potrebbe mobilitarsi per acquistare Schelotto. Già a gennaio potrebbe finire nei ranghi a Torino.

Condividi

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti