BLACK WHITE SKIN

Notizie quotidiane, video e highlights Serie A Serie B, fotogallery, calciomercato Cesena Calcio 1940

mercoledì 3 maggio 2017

Camplone: "Cesena piazza fantastica, mi piacerebbe...."

Qui Villa Silvia - Come preventivato, il Giudice Sportivo ha fermato Ciano e Falasco per un turno. Sono costate carissime le ammonizioni acciuffate a Cittadella e per questo, già lo avevamo detto, salteranno la gara di sabato col Novara. Mercoledì di lavoro fisico per la truppa di Camplone che davanti al Presidente Giorgio Lugaresi, al Direttore dell’Area Tecnica Rino Foschi e al Vicepresidente Mauro Giorgini ha lavorato durissimo. Inizio tosto con le ripetute nella salita dietro il centro sportivo, poi scarico in campo. Spazio quindi ad una serie di partitelle di 3 vs 2 che hanno preceduto una partita finale su campo ridotto terminata 2-1 in favore della squadra nera grazie alle reti di Crimi e Cocco mentre per gli arancio il goal della bandiera porta la firma di Ciano. A parte nel campo in erba hanno continuato ad allenarsi Agazzi e Capelli in personalizzato. Il portiere viene monitorato costantentemente e il suo recupero pare essere prodigioso rispetto alla stagione finita di come si parlava mesi fa. Il difensore invece è reduce da una botta al polpaccio e già nella seduta del giovedì potrebbe rientrare. Appuntamento alle ore 15.00 all'Orogel Stadium. Continua anche Balzano il lavoro a parte per un acciacco fisico, per sabato dovrebbe farcela.

Il tecnico Andrea Camplone è intervenuto nel programma tv Bianco e Nero d'Autore di Teleromagna: "A Cittadella mi aspettavo una buona prestazione dai miei ragazzi dopo le ultime uscite in cui eravamo in salute. La squadra è scesa in campo con il piglio giusto, abbiamo avuto alcune palle gol con Rodriguez e poi siamo stati bravi a passare in vantaggio e a condurre la partita nonostante il ritorno avversario.. Siamo andati più forte nel secondo tempo del primo in cui abbiamo fatto bene.
La squadra è cresciuta tanto, crede nei propri mezzi, gioca ad alta intensità. Nella difficoltà ci siamo chiusi e abbiamo fatto quadrato e sono usciti gli uomini. Non siamo ancora salvi, manca un piccolo tassello. Anche sul fatto di Ligi, che un tempo veniva sempre bersagliato, abbiamo protetto l'uomo. Un giocatore non sbaglia volutamente, purtroppo ci sono episodi negativi in cui ha sofferto tantissimo. Lui e Perticone a causa degli infortuni hanno tirato la carretta e dobbiamo ringraziarli per quello che hanno fatto.
La tranquillità porta ad una migliore gestione palla e i singoli giocatori possono smarcarsi di più. E' quasi un piacere giocare queste ultime gare così. Queste tre partite sono le più importanti perché la gente si ricorderà del risultato finale
Il Novara è molto pericoloso davanti. Galabinov ha grande temperamento, ha un bel tiro da fuori e anche se viene da un infortunio ci può mettere in difficoltà.
Il prossimo anno? Sarebbe bello rimanere perché quando prendi le squadre in corsa devi fare tutto in fretta, invece cominciare la programmazione e la preparazione da luglio permette di lavorare meglio. Con i tifosi mi sono trovato benissimo. La piazza è ideale per fare calcio. Tutta la città ci è stata accanto anche nei momenti difficili.
Il mio difetto? Sono troppo trasparente. O sono bianco o nero, non sono grigio. Può essere un pregio visto da un lato ma anche un difetto, in questo mondo, dall'altro".

Nessun commento:

Posta un commento

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti