domenica 24 marzo 2019

Cesena - Pineto 1-2 32° giornata Serie D 18/19


CESENA PINETO 1-2 (41' rig. Tomassini, 53' Camplone, 63' Alessandro)

Sintesi
Si ritorna a giocare all’Orogel Stadium Dino Manuzzi. Il Cesena ospita il Pineto con un rebus under viste le indisponibilità di Ciofi e Campagna, dentro quindi Andreoli e Munari. 
La prima azione degna di nota al 13’ con l’esterno della rete colpito da Esposito. Dopo due minuti replica il giovane Andreoli con un rasoterra debole e prevedibile. Al 28’ scalda i motori Alessandro che piazza un piattone nel palo lontano dal limite ma la palla va di poco fuori. Si passa al 34’ con Valeri che scappa a sinistra, Munari servito spreca tutto con un diagonale fuori. Il match si sblocca al 41’, Viscomi atterra in area un avversario e Tommasini dal dischetto spiazza Agliardi. La replica è di Ricciardo, Alessandro lo serve bene e lui in caduta dà la zampata ma è centrale. Prima del riposo al 45’, la testa di Ricciardo è debole. 
Nella ripresa al 51’ Fortunato lascia il posto a Tonelli e il Cesena avanza ma al 53’ su errore di Andreoli che si fa soffiare palla, Camplone fa traversa-gol per lo 0-2. Esce quindi Benassi per Tortori. Si passa al 59’ con Munari che scatta sul filo del fuorigioco, supera Amadio ma non appoggia in rete con il recupero della difesa. Tocca ancora a Ricciardo alzare sopra la traversa il colpo di testa al minuto 60. Girandole di cambi con l’ingresso di Pietrantonio per Fratangelo. Poi ci pensa Alessandro ad accorciare di testa al 63’. Spazio quindi a Ciarcelluti e Massa per il difensore Amadio e Marini. Il Cavalluccio insiste ma il Pineto fa il break con la punizione di Marianeschi, uno dei migliori, Tomassini sfiora la doppietta con Agliardi in uscita disperata che prende anche un colpo. Dentro anche El Bouhali e Marfella per Munari e Andreoli, dall’altra parte invece Cruz e Pietrangeli rilevano Tomassini e Della Quercia. Poi a minuto 89 Angelini si gioca anche la carta Capellini per De Feudis e aumentare i centimetri. Al 91’ l’ultima occasione capita al giovane 2001 El Bouhali: Alessandro da corner scodella in mezzo, la palla carambola sul marocchino che a botta sicura costringe all’intervento a mano aperta di Amadio. Al 95’ finisce 1-2, Cesena che crolla in casa ma Matelica che non va oltre al pari con il Santarcangelo.

Il pagellone
Agliardi 5,5: due tiri in porta, due gol subiti. Ogni tanto bisogna fare i conti con la matematica e, di conseguenza, darle ragione. 
Noce 6: si muove a testa alta e finalmente sta cominciando a limitare gli errori. Continuare così. 
Viscomi 5: la ricerca costante del lancio lungo non porta frutti. La fa grossa con il fallo da rigore.
Benassi 6: il Pineto punge e colpisce, contiene gli avversari fino a quando arbitro e Andreoli non regalano due gol agli avversari. 
Valeri 5,5: il pendolino patisce le fatiche stagionali. La qualità della corsa è peggiorata. Non calano i cross che tuttavia non trovano compagni. 
Fortunato 5: non incide e non si fa notare, a centrocampo nascono i grattacapi difensivi del Cavalluccio. Giocando così fa un bel favore alla sua ex squadra. 
De Feudis 6: è l'unico in mezzo al campo a voler palla e a giocarla decentemente. Una delle poche luci nel buio cesenate. 
Andreoli 4,5: la fifa si fa sentire: scendere in campo con la pressione del Manuzzi non è un lavoro adatto a tutti. Da una sua palla persa nasce il raddoppio abruzzese. TOPOLINO
Munari 5,5: il jolly va a destra e a sinistra, davanti e dietro ma ne combina poche. Tanto impegno senza risultati. 
Ricciardo 5: nota positiva: i palloni arrivano. Nota negativa: non fa gol nemmeno nel riscaldamento prepartita. La dieta prosegue e il Cesena ne risente. 
Alessandro 6,5: la butta dentro ancora, per fortuna. Non è abbastanza ma è l'unico a vedere la porta. Rapporto d'amore e odio con il sig. Emmanuele di Pisa. GENIO INCOMPRESO 
Tonelli 5: Angelini gli concede l'ennesima occasione. Va a finire come al solito, tra incomprensioni tattiche e tiri che non entrano mai. 
Tortori 6,5: emerge dal caos angeliniano. Movimenti con i tempi giusti per fare male all'avversario, suo l'assist per il gol illusorio di Alessandro. 
El Bouhali 6: pasticcia un po' con la palla ma non crea grossi danni e aiuta nell'assalto finale arrivando ad un passo dal gol del pari. 
Marfella 6: rispolverato per garantire copertura e corsa nel finale. Da rivalutare per il finale di stagione. 
Capellini sv 

Angelini 5: gli va peggio rispetto a sei giorni fa. Squadra stanca e con poche idee. Vero, le alternative a disposizione non sono eccezionali e l'arbitraggio del primo tempo era da matita rossa. È altrettanto vero che fare sempre la mossa per ultimi non paga mai. Basta polemiche, ora occorre trovare forze e stimoli per fare diciotto punti in sei giornate. 

Curva Mare Cesena 6: il campo concede poche motivazioni per cantare. Gli amici di Stoccarda (assieme a qualche ragazzo di Brescia e Saint Etienne) danno una mano. 

Curva Ferrovia Pineto sv: semplicemente, non c'era un cane.

7 commenti:

  1. Se ha poche alternative Angelini cosa dovrebbero dire quelli dele altre squadre?
    Mi sa che quel Sersale alla fine non è che proprio ci dava tanto lontano quando ci segnalava che se anche il Cesena vinceva il nostro allenatore ci capiva poco

    RispondiElimina
  2. Certo,fa piacere che qualcuno se ne sia accorto.Meglio tardi che mai.Angelini scarso com'è va cacciato per il bene del Cesena.

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Non sono tornato,ho risposto perché chiamato in causa.

      Elimina
  4. In effetti ualche volta bisognerebbe anche avere il coraggio di cambiare anche se la squadra vince ....ma non convince ( come fece per esempio anno scorso l'Empoli in serie b)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La rosa è con Angelini. Non si registrano attriti dei singoli giocatori nei suoi confronti e la dirigenza non pare voler cambiare rotta a 6 partite dalla fine.

      Elimina
    2. Vorrà dire che se arriveremo secondi saremo tutti contenti perchè nonostante il fallimento , a mio avviso assai evitabile con un buon allenatore, avremo avuto un gruppo compatto, una brava persona come allenatore ecc. ecc. (Dopo l' 1-1 col Campobasso e il matelica a -2).

      Elimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti