martedì 13 novembre 2012

News Ac Cesena 13-11-12

La Voce - Djokovic, è l'ora del riscatto
Corriere Romagna - Quelle facce da straniero sotto l'Arena
Qui Villa Silvia - Nella seduta di ieri pomeriggio sotto pioggia battente a Villa Silvia non sono scesi in campo Gessa, Parfait, Favalli (differenziato) e mancherà al Bentegodi per squalifica anche Gianluca Comotto per l'espulsione rimediata contro il Brescia. Si sono aggregati alla prima squadra anche cinque ragazzi della Primavera: Cicarevic, Ballardini, Yabrè, Rizzitelli e Sanchez. Rodriguez sarà promosso in panchina.
Luca Caldirola tornerà domani pomeriggio al Centro Sportivo Rognoni perchè questa sera è impegnato con l'under 21 in amichevole contro la Spagna.

L'intervista de La Voce di Romagna a Carlo Teodorani, ex difensore di Cesena e poi Hellas Verona.
"I ricordi più belli a Cesena sono stati la promozione in B nel 1998 e l'anno seguente con Cavasin l'insperata salvezza. Non dimenticherò mai nemmeno la rete segnata al Lecce (3-1) nel 1999, era la partita dopo la morte del nostro compagno Martelli, la rete aveva mille significati.
Anche a Verona ho mille ricordi, il più importante forse l'esordio in Serie A. Poi però a 31 anni ho dovuto abbondonare il calcio giocato per la pubalgia che mi stava rovinando la vita.
Nicola Campedelli? E' un mio grande amico, credo abbia un grande potenziale però la squadra ha dei limiti ed anche Igor, che conosco bene, forse ha agito di fretta a lasciare la panchina al fratello che ha poca esperienza.
Bisoli è l'uomo giusto per il Cesena. Con le sue idee e la grinta sta togliendo, seppur in maniera discontinua, il Cesena dalle difficoltà ma la squadra ha delle evidenti lacune.
Pronostico? Dico X seguendo il cuore perchè sono troppo legato al Cesena, però il Verona ha un grande potenziale e poi gioca in casa."

2 commenti:

  1. Come facciamo a dare ancora fiducia a Bisoli che dopo l'avvento di Campedelli "a Mio avviso troppo prematuro averlo esonerato,tra mille problematiche che c'erano,ad esempio giocatori che dovevano essere ceduti,giocatori fuori Rosa,giocatori che si aspettavano un mercato migliore.....vedi le due espulsioni di inizio anno iori e succi giocatori + rappresentativi nervosi e incazzati con la societa',ma non di Certo con l'allenatore che Li aveva voluti Lui,l'infortunio di belardi alla seconda di coppa dove si era capito che ravaglia era in difficolta'.i casi comotto e ceccarelli odiati anche da noi dopo l'annata precedents....ecc.ecc).comunque dopo 11 partite fatte da bisoli che Lui ne dica(e' da 2 anni che lo esonerano,)siamo se gli danno I punti alle penalizzate penultimi sopra la pro vercelli e con Una media punti da retrocessione secca."Bisoli Sta incartando tutti per nascondere che e' in grossa difficolta'e che la squadra non e' con Lui ma con il Loro primo allenatore Nicola campedelli,visto che lo rivorrebbero subito......).Abbiamo la peggior difesa appena sopra all'empoli e il peggior attacco.Ma dopo 11 partite ancora giustifichiamo dando le colpe a campedelli delle prime 3 giornate? Facciamoci un esame di coscenza in fin Dei Conti le prime due partite di coppa Italia le aveva vinte portando entusiasmo a tutti,poi c'e' stato quello che ho citato prima.Poi non facciamo tanto I fenomeni anche noi che proclamiamo sempre gennaio x il mercato come FA bisoli discriminando I propi giocatori ,guardste che siamo a cesena e I grandi Nomi qui hanno sempre ciccato e poi non siamo il barcellona......quelle squadre le alleno anch'io da solo!Ma dov'e' l'allenatore?concludo che sarebbe meglio che tornasse campedelli e di lasciarlo lavorare in pace"A coverciano Sta facendo il corso master e so che e' molto stimato quello che non e' il vostro Amato bisoli"Speriamo che I giocatori dicano la Loro come aveva fatto Conti a cagliari e di Vaio a bologna.Presidente fai tornare Nicola lo vogliamo in piu' di qualcuno.

    RispondiElimina
  2. Ognuno ha la sua opinione, c'è chi ama Bisoli e chi ama Campedelli, probabilmente ci sarà qualcuno che non ama nessuno dei due. In ogni caso il campionato è ancora lungo, non si tratta di dare fiducia ad una persona piuttosto che un'altra. Ogni singolo giocatore dovrà dare il massimo, così facendo sarà più facile "amalgamare il gruppo" e recuperare il terreno perduto. La dirigenza è stata chiara fin da subito (purtroppo, a mio parere): stop al mercato al 31 agosto e nessun svincolato, andiamo avanti così fino alla sessione invernale. Bisoli (o Campedelli o Guardiola, l'allenatore conta fino a un certo punto) dovrà arrangiarsi con le armi a propria disposizione.

    PS: ancora con questa storia della presunta discriminazione? Non scherziamo, è naturale che un tecnico riesca ad allenare meglio alcuni giocatori rispetto ad altri, in ogni società avviene questo...

    RispondiElimina

Più letti di sempre

Segui su Facebook

Ultimi commenti